Coltiva il tuo Sogno torna nelle scuole della Tuscia

bambini pc

Denaro, tempo, ambiente e natura: risorse che bambini devono imparare a gestire. Con questo obiettivo è nato e giunto ormai alla sua settima edizione “Coltiva il Tuo Sogno”, l’iniziativa promossa da ING Bank. 

Negli anni passati Coltiva il tuo sogno ha coinvolto circa 9.300 scuole in tutta Italia, di cui 48 nella provincia di Viterbo che anche quest’anno ha accolto l’iniziativa con entusiasmo: sono 14 gli istituiti che hanno fatto richiesta e ricevuto il kit didattico 2014/2015, riconoscendo nel progetto un valido supporto.

Per l’edizione del 2015 il progetto di ING Bank si incentra sulla formazione tecnologica dei più piccoli con l’obiettivo di incentivare l’uso del digitale nella didattica: necessità emersa nella ricerca commissionata da ING e condotta da AstraRicerche sui bisogni della Scuola in materia di tecnologia.

L’Indagine, realizzata da settembre a ottobre 2014 su un campione di 848 insegnanti della scuola primaria rappresentativo della popolazione docente italiana, ha evidenziato come i bambini d’oggi, nonostante siano dei “nativi digitali” e abbiano facilità d’accesso alla tecnologia, devono essere supportati nello sviluppo di competenze necessarie per usufruire in maniera consapevole dei servizi innovativi (il 92,8% degli intervistati sostiene, infatti, che i bambini devono essere assistiti nell’utilizzo degli strumenti digitali). La scuola e gli insegnanti possono giocare un ruolo importante in questo processo educativo, ma devono ricevere a loro volta una formazione adeguata per guidare i bambini a sviluppare competenze digitali (il 95,6% dei professori ritiene fondamentale la propria formazione per migliorare e diffondere l’uso della tecnologia nella strutture scolastiche).

Anche per il 2015 Coltiva il tuo Sogno sarà legato a UNICEF. I partecipanti avranno modo, infatti, di contribuire all’iniziativa in partnership con UNICEF che dal 2005 ha già garantito la formazione scolastica a oltre un milione di bambini in Paesi in via di sviluppo come India, Etiopia e Zambia. Come? Partecipando al contestUna Fantastica Idea”, ideato da ING per coinvolgere nel progetto anche le scuole italiane che non riceveranno il kit. Per ogni classe che parteciperà al concorso ING si impegna a versare un contributo a UNICEF per assicurare l’accesso scolastico ai giovani meno fortunati.

Maggiori informazioni sono disponibili al sito www.coltivailtuosogno.it.

LE SCUOLE CHE ADERISCONO 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI