Coldiretti Viterbo sollecitazione patentini fitofarmaci

La confederazione viterbese degli agricoltori riporta l’attenzione sulla questione fitofarmaci e in particolare sull’aspetto che vede le Regioni inadempienti per il rilascio dei patentini. Si sono infatti già messi in moto i diversi ministeri, quello della Salute, quello delle Politiche agricole e quello dell’Ambiente, su spinta di Coldiretti stessa, affinché vengano avviati i corsi di formazione ed aggiornamento necessario per il rischio delle autorizzazioni all’acquisto ed all’impiego dei fitofarmaci (c.d. patentino). La mancata attuazione da parte degli enti delle disposizioni del Piano d’Azione Nazionale, relative al rinnovo ed al rilascio dei patentini, sta creando danni alle imprese agricole che non possono procedere all’acquisto dei prodotti fitosanitari. “E’ una situazione paradossale” afferma il Presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici “perché per una volta che abbiamo ricevuto la giusta attenzione dall’alto non possiamo permetterci di perderci in blocchi burocratici che frenano il lavoro ai nostri imprenditori” spiega Pacifici. Coldiretti, a fronte del problema è stata inviata alcuni giorni fa una lettera alle amministrazioni nazionali competenti, evidenziando che, in riferimento all’attuazione del Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (PAN) cui al D. Lgs. 150/2012, non risulta specificato nessun intervallo temporale tra la scadenza del patentino e la possibilità di rinnovo previo aggiornamento.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI