Coldiretti: per i suoi 70 anni fa l’en plein. In tanti a condividere la festa

Il quartiere generale di Coldiretti allineato nella celebrazione di un momento che ha messo insieme la storia della Organizzazione viterbese ma ha tracciato le basi per un futuro in cui agricoltura e cibo sono indissolubili.
Lunedi 16 maggio in un’Aula Magna a Santa Maria in Gradi stracolma sono giunti in molti per la condivisione di un momento così importante,dai presidenti storici Bruni e Massini a politici rodati come Ugo Sposetti. “Un’organizzazione che in tutta la sua storia ha ben saputo interpretare al meglio le esigenze e le prospettive del mondo agricolo che dalla capacità e professionalità di Coldiretti ha tratto spunto e forza per il suo rilancio'”, sono le parole del consigliere Pd Riccardo Valentini. Ma anche lo spirito di appartenenza ribadito dal sindaco Leonardo Michelini che in Codiretti ha rivestito la carica di Presidente. Carica che oggi un altro presidente Mauro Pacifici ha sostenuto con un intervento che ha sottolineato la forza di una organizzazione quella viterbese,in crescita, che rappresenta il 2° PIL della regione Lazio.Mentre Alberto Frau il Direttore umbro di nascita appena insediato a Viterbo ha fatto da cerimoniere moderando i vari interventi tra i quali quelli del Rettore Alessandro Ruggeri, del segretario generale Vincenzo Gesmundo, del presidente Roberto Moncalvo dell’assessore all’agricoltura regionale Carlo Hausmann di David Granieri e poi Enrico Panunzi, Alessandro Mazzoli
Una giornata che è volata via in un baleno che ha consegnato a tutti i presenti settant’anni di vita della Federazione provinciale un traguardo i cui pilastri fondativi sosterranno il processo di elaborazione del futuro che riparte dai 70 anni appena compiuti.
Foto di Luciano Pasquini
[pp_gallery gallery_id=”49968″ width=”600″ height=”389″]

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI