Coldiretti potenzia gli uffici di Civitavecchia in via Togliatti

Servizi e attività di consulenza potenziati. Ma anche tempi di attesa abbattuti grazie all’introduzione di un sistema informatico per la gestione degli appuntamenti con gli associati. Sono le principali novità organizzative degli uffici Coldiretti di Civitavecchia illustrate durante il consiglio di sezione dal direttore della federazione provinciale di Roma, Roberto Scano. Ad aprire i lavori sono stati Angelo Bonaventura, presidente di sezione e il segretario di zona Andrea Pedica, da poco nuovo responsabile della macro-area Agro Romano, a tutti gli effetti cuore delle attività produttive agricole comprese nel perimento della Capitale. “Stiamo vivendo un passaggio epocale. Sta a noi – ha detto Scano – saperlo interpretare per vivere da protagonisti questa fase di profonda trasformazione delle imprese agricole che per progredire e vincere la sfida del mercato devono non solo produrre, ma anche valorizzare la propria produzione attraverso canali di vendita diretta per incrementare i margini di profitto aziendale”. L’agricoltura civitavecchiese – storicamente diversificata a seconda dei territori che si estendono fino ad Allumiere, Tolfa e Santa Marinella – dispone di potenzialità che possono assicurare risultare operativi ancor più significativi in volumi e fatturato. “Non è un caso – ha aggiunto Scano – se abbiamo deciso di aumentare i giorni e l’orario di apertura degli uffici di via Palmiro Togliatti, come non è casuale la scelta di potenziare l’organico per migliorare l’attività sindacale e assistere con celerità le aziende agricole nella compilazione delle pratiche per accedere ai benefici Pac e Psr, strumenti strategici per la crescita dell’agricoltura laziale”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI