Coldiretti Expo: qualità e sicurezza del cibo

cibo

Si è aperto l’ l’Expo, una grande vetrina internazionale utile a concentrare l’attenzione sulla qualità e sulla sicurezza del cibo e dei prodotti alimentari. È quanto afferma Coldiretti , nel riportare, in occasione dell’inaugurazione dell’evento milanese, l’indagine realizzata da Eurispes in collaborazione con Coldiretti, sui comportamenti di acquisto di un campione rappresentativo di cittadini italiani (1042, dai 18 anni in su) nell’ambito dei prodotti alimentari Made in Italy e di qualità. La grandissima maggioranza (84,5%) nei propri consumi alimentari privilegia prodotti Made in Italy: ben l’80% controlla inoltre l’etichettatura e la provenienza dei prodotti alimentari. L’abitudine di acquistare spesso prodotti a marchio Dop, Igp, Doc è meno frequente, ma messa comunque in pratica dal 43,8% dei consumatori; più di un terzo (34,4%) compra spesso prodotti alimentari biologici. Oltre un terzo invece sceglie i prodotti più economici, indipendentemente dalla loro provenienza (34,8%). La quasi totalità degli italiani afferma di preferire gli alimenti di origine italiana, garanzia a loro avviso di qualità e di sicurezza ed espressione di un territorio in grado di produrre una varietà senza pari di eccellenze nel settore. L’offerta enogastronomica – sottolinea Coldiretti – è capillare lungo tutto lo stivale, un patrimonio produttivo e culturale che anche la Tuscia potrà mostrare con orgoglio in occasione dell’Expo, con iprodotti tradizionali e le Dop/Igp, “affiancati” dai 1280 agriturismi ma anche dalle 149 fattorie di Campagna Amica, con quest’ultime che appartengono al più grande circuito europeo di vendita diretta degli agricoltori. Se i consumi alimentari rimangono fermi in questa difficile congiuntura – afferma Coldiretti – quelli legati al Made in Italy e alle produzioni di nicchia segnano invece un incremento: nelle scelte di molti italiani la qualità prevale sulla quantità. Nell’ambito di questa tendenza va letta anche la crescita dei farmer markets e della spesa a km zero, il cui successo testimonia la sensibilità verso il rispetto della stagionalità dei prodotti. Lo dimostrano la sempre maggiore diffusione dei punti vendita in Italia che aderiscono alla Campagna Amica promossa da Coldiretti. Queste iniziative rappresentano il tentativo di riavvicinare città e campagna, di accorciare la filiera e una risposta concreta ai diffusi fenomeni di aggressione al Made in Italy. La presenza di Coldiretti a Expo Milano 2015 ha proprio l’obiettivo di raccontare il legame tra l’economia e la società italiana e i suoi agricoltori, soffermandosi sul molteplice ruolo che essi svolgono: di produttori di beni, di custodi della bellezza della campagna italiana, di innovatori di prodotto, di propulsori delle comunità locali. Le VIE DEL GUSTO: Prodotti tradizionali Agriturismi Vini Docg/Doc Prodotti Dop/Igp Fattorie di Campagna Amica Mercati Campagna Amica :Lazio 386 884 30 26 371 Fonte: Elaborazioni Coldiretti (*) Le Dop e le Igp italiane sono complessivamente 271. Si ricorda il Terminal del Gusto CampagnaAmica per tutto il periodo dell’Expo con esposizione e vendita diretta dei prodotti degli agricoltori pure della Tuscia. allestito al Porto di Civitavecchia, il driver di sviluppo economico, diviene la passerella di approdo per turisti ma anche di passeggeri in transito verso il paese.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI