Coldiretti: contraffatto il 99% dei formaggi italiani in Usa

Continua l’elenco delle contraffazioni nel settore alimentare. Dopo l’olio, non extravergine, ora si parla di esportazione di formaggio: negli Stati Uniti, il 99 per cento dei formaggi di tipo italiano risulta essere falso made in Italy, nonostante il nome richiami esplicitamente le specialità casearie più note, dalla mozzarella alla ricotta, dal provolone all’Asiago, dal pecorino romano al Grana Padano, fino al Gorgonzola.  Sono i dati forniti dalla Coldiretti in occasione della presentazione delle linee fondanti della campagna del Governo per il contrasto all’Italian sounding, avviata negli Stati Uniti, Canada e Messico.

La produzione di imitazioni dei formaggi italiani – sottolinea la Coldiretti – nel 2014 ha raggiunto negli Usa il quantitativo record di quasi 2228 milioni di chili, con una crescita esponenziale negli ultimi 30 anni, tanto da aver superato addirittura la stessa produzione di formaggi americani come Cheddar, Colby, Monterrey e Jack che è risultata nello stesso anno pari a 2040 milioni di chili.

Tra i formaggi italiani Made in Usa più gettonati – rileva la Coldiretti – ci sono la mozzarella (79 per cento), il Provolone (7 per cento) e il Parmesan (6 per cento), con quasi 2/3 della produzione realizzata in California e Wisconsin mentre lo Stato di New York si colloca al terzo posto.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI