CiviTonica: weekend da Aldo Moro a Persepolis

E’ denso di appuntamenti il programma del fine settimana della stagione di cultura “CiviTonica” organizzata dal comune di Civita Castellana.
Venerdì 2 dicembre alle ore 18.00 presso la Biblioteca Comunale Enrico Minio per la rassegna “Incontri d’autore” CiviTonica incontrerà lo scrittore Giovanni Antonio Fois, autore del libro “Aldo Moro, cronache di un delitto”. Attraverso i commenti e le dichiarazioni della politica, della magistratura e della stampa, Giovanni Antonio Fois fa rivivere le concitate settimane del delitto Moro, nel tentativo di rispondere a diversi interrogativi: Chi era veramente quest’uomo? Perché venne scelto proprio lui dalle Brigate Rosse come “prigioniero del popolo”? Com’è stata possibile un’azione terroristica di quella portata in Italia, alla fine dei febbrili anni di piombo? Il libro va alla ricerca, documentata e suffragata da materiale di studio certo e sicuro, del quanto, del come e del perché del delitto che ha segnato uno spartiacque della storia della politica del nostro Paese e ripropone ambienti e atmosfere che, a distanza di anni, sono utili per capire il nostro presente.

Sempre venerdì 2 dicembre alle ore 21.00 presso la sala parrocchiale della chiesa di San Luigi a Sassacci, ci sarà lo spettacolo teatrale “Ritratti del genere umano” di e con Andrea Baldoffei e Leonardo Bianchi. Lo spettacolo è un mix di scene teatrali, dai testi classici a quelli contemporanei, che toccano le principali diversità dall’animo umano. Una variazione non solo di tematiche, ma anche di stili: dalla classicità di Shakespeare e Goldoni, all’avanspettacolo delle imitazioni e del varietà. Ad allietare la serata, due attori, neo diplomati presso l’accademia d’arte drammatica “Cassiopea” di Roma, Andrea Baldoffei e Leonardo Bianchi. Un percorso affrontato con ironia e leggerezza, tra vestizioni e svestizioni di caratteri, modi di essere e di pensare, riscoprendo che nonostante il veloce mutar delle mode e dei costumi e il rapido scorrere del tempo, ci sono sentimenti, passioni, luci e ombre, che non cambiano e sono uguali per sempre e che, appunto, ci rendono umani.

Sabato 3 dicembre alle ore 11.30 presso la Biblioteca Comunale Enrico Minio si terrà “Mamma che merenda!”, una mattinata all’insegna della sana alimentazione dei più piccoli. Un incontro con la Dott.ssa Elisa Russo, Biologa Nutrizionista, che guiderà le famiglie a conoscere i rischi che si celano dietro le scorrette abitudini alimentari dei propri bambini e fornirà consigli utili per adottarne di nuove e sane. Contestualmente all’incontro è previsto un laboratorio didattico per i bambini curato dalla Dott.ssa Vera Pasciuta. Per partecipare all’incontro è necessario dare la propria adesione al numero: 333/50.32.963 (Dott.ssa Russo) oppure inviando una mail a: dottoressaelisarusso@gmail.com. Si precisa inoltre che l’accesso al laboratorio di cucina per bambini è subordinato alla presenza delle mamme (e delle famiglie in generale) all’incontro con la Biologa Nutrizionista.

Sabato 3 dicembre alle ore 17.30 presso la sala Pablo Neruda ci sarà il vernissage della mostra fotografica “Wilde Europe” a cura di Susy Toma. La mostra sarà aperta tutti i giorni dalla 16.00 alle 19.00 fino al 17 dicembre. Realizzate in contesti naturali di grande bellezza, dall’Italia alla Grecia, dalla Repubblica Ceca alla Francia, le immagini mostrano il delicato equilibrio di ecosistemi fragili che ospitano mammiferi, uccelli e insetti il cui stato di conservazione è attualmente a rischio, in una continua lotta quotidiana per il mantenimento del proprio spazio vitale in una Natura sempre più costretta e danneggiata dalle attività umane.
Susy Toma è una fotoreporter professionista collaboratrice di riviste nazionali ed europee, unica donna Oasis Photographer in Italia, specializzata nella fotografia di natura e di paesaggio, realizza reportage di viaggio e servizi fotografici in Italia e in Europa.

Infine domenica 4 dicembre alle ore 16.00 presso la Biblioteca Comunale Enrico Minio ci sarà un appuntamento doppio con la presentazione del libro “Sotto il velo” e la proiezione del film “Persepolis”. “Sotto il velo” è una striscia a fumetti creata dalla giovanissima artista italo-tunisina Takoua Ben Mohamed, che racconta con ironia la sua quotidianità di ragazza che ha liberamente scelto di portare il velo in Italia, dai pregiudizi e scene di razzismo a quelli che sono gli sclere quotidiani che coinvolgono ogni donna.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI