Civita Castellana: fondi per gli inquilini in sofferenza

L’assessore ai Servizi Sociali di Civita Castellana, Antonio Remo Zezza, informa che sono disponibili dei fondi per gli inquilini di alloggi in locazione che sono sottoposti a provvedimenti di sfratto a causa della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare. Sul sito del comune di Civita Castellana sono disponibili l’avviso pubblico e i modelli di domanda. Per maggiori informazioni si possono contattare i servizi sociali del comune.
Il moroso incolpevole è l’inquilino che si trova in situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone di locazione per la perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare dovuta ad una delle seguenti cause: a) perdita del lavoro per licenziamento; b) accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro; c) cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale; d) mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici; e) cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente; f) malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali. La perdita o la consistente riduzione della capacità reddituale deve essere successiva alla stipula del contratto di locazione e porsi, dunque, quale condizione che produce la morosità e si verifica quando il rapporto canone/reddito raggiunge un’incidenza superiore al 30%.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI