Civita Castellana: Concorso “120 righe”selezionate le 11 opere vincitrici

È stata stilata la lista dei racconti brevi che hanno vinto il concorso “120 righe”, istituito dal Comune di Civita Castellana all’interno della stagione di cultura Civitonica. Il Concorso Letterario “120 RIGHE CRONACA IN RACCONTO” è stato istituito nel 2016 e la presentazione delle opere si è chiusa a fine gennaio 2017. Al concorso hanno partecipato trenta autori, con racconti su temi di cronaca che vanno dal 1700 ai giorni nostri.
“Trenta partecipanti sono, a mio avviso, un ottimo numero per il primo concorso letterario istituito dal Comune di Civita Castellana. Attendiamo di capire chi siano gli scrittori vincitori – ha spiegato l’assessore alla Cultura di Civita Castellana, Vanessa Losurdo –che si sono cimentati nel racconto breve, un genere di non semplice frequentazione, ispirandosi a fatti di cronaca di qualunque genere.”.
I titoli dei racconti vincitori sono i seguenti: “Io non so niente”, “Voci”, “Mors Muliebris”, “Istanbul non c’è più”, “La bes, Giulio, ciao.”, “Lo scrittore”, “Il salto”, “Disperato alcolico stomp”, “Seror”, “Sono caduta per le scale”, “Duemila miglia da Kovalam”. Premio speciale della “Giuria giovanissimi”: “L’amore ai tempi del precariato”.
I racconti sono stati valutati e selezionati da una giuria di professionisti nominati dal sindaco e composta da Aurora Cecchini, Paolo Di Paolo, Giovanni Antonio Fois, Annamaria Graziano, Giorgio Nisini.
I vincitori dovranno contattare l’Ufficio Cultura dell’Ente alla mail uff.cultura@comune.civitacastellana.vt.it specificando il codice identificativo segreto, il nome dell’autore e i riferimenti per essere ricontattati. Per problemi relativi alla posta elettronica è possibile contattare l’Ufficio cultura del Comune al numero 0761-590313.
Le comunicazioni dei vincitori dovranno essere inviate al suddetto ufficio entro e non oltre il 15 aprile 2017, pena l’esclusione dal concorso stesso. I vincitori verranno invitati alla cerimonia di premiazione che si terrà a maggio 2017. I racconti verranno successivamente pubblicati in una raccolta curata dalla Casa Editrice EMIA Edizioni.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI