Acqua Civita Castellana: ok valori di arsenico e fluoro

Sono state comunicate dalla Asl le analisi effettuate dall’Arpa concernenti i valori di arsenico e fluoro delle acque erogate alla cittadinanza di Civita Castellana: tutte sono risultate al di sotto dei valori stabiliti dalla norma affinché l’acqua sia potabile. Il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli, interviene in merito.
“È sicuramente una notizia positiva perché negli ultimi tempi, sebbene i valori dell’arsenico contenuto nell’acqua che esce dai nostri rubinetti risultavano essere molto inferiori rispetto a quelli alla fonte, che ricordiamo essere intorno ai 50 μg per litro, la Talete non riusciva a mantenere in modo stabile la potabilità dell’acqua. Per questa ragione nei mesi scorsi è stato coinvolto nel tentativo di trovare soluzioni adeguate anche l’Istituto Superiore di Sanità, che ha messo a disposizione la propria competenza nell’effettuare le analisi. A distanza ormai di 7 anni dall’emissione dell’ordinanza di non potabilità oggi possiamo affermare che l’acqua erogata ai cittadini di Civita Castellana è certamente migliore di quella loro fornita sin da quando esiste l’acquedotto – ha dichiarato il sindaco Angelelli – Tuttavia gli impianti di dearsenificazione costruiti dalla Regione Lazio presentano delle carenze nella funzionalità nei comuni ove la percentuale di arsenico nell’acqua è particolarmente alta (come Civita Castellana, Fabrica di Roma, Nepi, Castel Sant’Elia, Sutri). Per questa ragione per comunicare ai cittadini che l’acqua è finalmente potabile e per revocare l’ordinanza di non potabilità attenderò il riscontro delle prossime analisi, applicando il principio di massima precauzione e continuando a tenere alta l’attenzione su questo tema così importante per la vita di tutti noi. Certamente oggi possiamo affermare di aver mantenuto l’impegno preso di dare alla città potabile. L’impegno futuro è quello di mantenere tale situazione: impegno certamente gravoso ma fondamentale per questa amministrazione e per quelle che verranno”.
I dati certificati dalla Asl del valore arsenico sono i seguenti: Via della stazione (Borghetto) μg 6 per litro, rete idrica centro (serbatoio Faleri) μg 4 per litro, rete idrica centro (serbatoio Barco) μg 10 per litro, rete idrica centro (serbatoio Barco – S.Lorenzo) μg 9 per litro, rete idrica pozzo Vigili del fuoco μg 1 per litro, rete idrica Sassacci μg 6 per litro.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI