Carnevale Civitonico, Angelelli: “Il più bel carnevale che io ricordi”

“Si è concluso uno dei più bei carnevali che io ricordi – così il sindaco di Civita Castellana Gianluca Angelelli ha salutato l’edizione 2017 del Carnevale Civitonico – il più allegro e divertente del centro Italia: maschere, costumi e carri di altissimo valore e qualità. Tantissime persone ad ammirare le sfilate. Tanta allegria e pochi screzi, grazie alle forze dell’ordine. Ospiti illustri come la Murga e la banda di Accumoli. Un Puccio strepitoso grazie ai nostri artisti. Una organizzazione corale grazie all’assessore Letizia Gasperini. Il nostro carnevale ha fatto centro!”

Ed effettivamente l’edizione 2017 del Carnevale ha registrato un afflusso di turisti elevatissimo, soprattutto dalla capitale e dalle zone a sud di Roma, complice la particolare attenzione dei media riservata al carnevale di Civita Castellana. Mentre gli abitanti dei paesi limitrofi più che guardare hanno preferito partecipare al carnevale: moltissimi sono stati infatti i ragazzi arrivati da fuori che con la loro maschera hanno preso parte alle sfilate.

“Il bilancio del 2017 è tutto in positivo – ha dichiarato l’assessore allo Spettacolo di Civita Castellana, Letizia Gasperini – con il raddoppio dei visitatori e dei partecipanti. Segno che ormai il carnevale è diventato un punto di riferimento nella nostra regione per chi vuole trascorrere una giornata in spensieratezza. Ringrazio le forze dell’ordine che hanno fatto un lavoro di controllo e prevenzione capillare, l’assistenza sanitaria con la Croce Rossa, la Misericordia di Viterbo, il 118; la protezione civile con l’Ekoclub, i Carabinieri in congedo e la Tigre Bianca. Quest’anno il carnevale ha aperto le porte ad ospiti internazionali come la Murga, grazie alla collaborazione con il rugby civitonico, e alla banda di Accumoli, grazie alla solidarietà della nostra Rustica. Ospiti che hanno gradito molto l’atmosfera di festa e l’accoglienza loro riservata. Infine ringrazio i capigruppo che sono l’anima del Carnevale e hanno saputo creare uno spettacolo meraviglioso sia per gli spettatori che per i partecipanti”

Dopo le tre sfilate di domenica 19, domenica 26 e martedì 28 febbraio, il carnevale civitonico si è concluso ieri con il classico rogo del Puccio in piazza Matteotti e la proclamazione dei vincitori.
Il carro vincitore è risultato quello dei Forchettoni “Care dame preparate l’alcova perché è tornato Giacomo Casanova”, secondo classificato Jamaicano, terzo Charlie e quarto Biacio.
Tra i gruppi mascherati ha vinto O Circo Stralunato con “O monno sta a diventa’ matto pe’ scoprì chi so’ Lord e Lady Gatto”; secondi Scroccafusi, terzi Le Cocorite, quarti Zibaldone, quinti Catarì, sesti Biffe/Vintage, settimi Patatrac, ottavi Indiani, noni Spose de Civita, decimi O Sarracino, undicesimi Tucano, dodicesimi Bacco, tredicesimi Le Belve.
Tra le maschere hanno trionfato Le Meduse, secondi i Teppisti in sella, terzi i Marzianetto’s, quarti I più belli de Civita, quinti I Cugini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI