Caprarola: l’estate si accende “Di Voci e Di Suoni”

Un anno di cambiamento, di novità, di nuove sperimentazioni sonore quello che si appresta a vivere il Festival di teatro e musica popolare “Di Voci e Di Suoni”, organizzato dalla Compagnia di Teatro Popolare Peppino Liuzzi, giunto alla sua nona edizione, che animerà l’estate di Caprarola (VT) a partire dal 24 luglio fino al 20 agosto. Cinque spettacoli con inizio alle 21.30 in due palcoscenici differenti, uno più bello dell’altro.

La grande novità di quest’anno è il cambio di location: non più il rinascimentale cortile interno di Palazzo Farnese bensì lo splendido piazzale del seicentesco convento di Santa Teresa, che accoglierà tutte le serate tranne quella del 31 luglio, la quale si svolgerà presso il suggestivo Parco delle Scuderie Farnese in collaborazione con l’Eco Sound Fest. Una vera e propria sperimentazione che punta a introdurre elementi di novità e ad accogliere un pubblico sempre crescente. Il Festival, infatti, negli anni è cresciuto in qualità e presenze diventando uno dei maggiori punti di riferimento per la musica popolare nel centro Italia e non solo.

La nuova assessora allo spettacolo, Barbara Mastrogiovanni, commenta così l’inizio del Festival:
“L’appuntamento con Di Voci e Di Suoni è ormai alla sua 9° edizione e come ogni anno artisti di fama internazionale si esibiranno in un nuovo e altrettanto suggestivo scenario. Quest’anno, alla prima esperienza come assessore allo spettacolo, è per me un enorme onore poter sostenere questo evento, che mescola arte musica ed emozioni e fonde i talenti di cui si compone con la maestosità e l’imponenza di un capolavoro architettonico come la chiesa di Santa Teresa, immersa nel verde e posta di fronte alla facciata del Palazzo Farnese. Rinnovo il mio più sentito augurio di buon lavoro alla Compagnia di Teatro Popolare “Peppino Liuzzi” perché possa come ogni anno riuscire nel proprio intento, quello di far vibrare di voci e di suoni i nostri cuori”.

Si parte dunque il 24 luglio con l’esibizione dell’attesissimo Giorgio Tirabassi in “Romantica”, spettacolo che metterà in musica la Roma più autentica e verace. Si prosegue, domenica 31 luglio, con un evento speciale realizzato in collaborazione con un altro degli appuntamenti musicali dell’estate di Caprarola, l’Eco Sound Fest: Il Muro del Canto, band romana dalle sonorità folk, scuoterà il pubblico al Parco delle Scuderie Farnese presentando l’ultimo apprezzatissimo album “Fiore de Niente”.

I primi tre sabati di agosto vedranno esibirsi rispettivamente gli elettrizzanti Metro Brousse in concerto (6 agosto), il poliedrico Simone Mor in “Flamenco, esercizi di stile” (13 agosto), per poi concludere con un’incredibile esibizione che si preannuncia già da tutto esaurito: Alfonso Antoniozzi e Antonio Poli in “Voci ‘e notte, viaggio musicale nell’Italia della melodia” (20 agosto).

Il direttore artistico del Festival, Romolo Passini, aggiunge: “Esistono luoghi che, pur appartenendo ad una ben definita realtà geografica, sembra che non ne facciano parte. Tutti ne conoscono l’esistenza, tutti, ogni mattina, ci passano davanti, lo vedono, però malgrado questo, continua a rimanere un luogo “altro”, un luogo da frequentare con “riserva”, un luogo avvolto da un fascino quasi misterioso e inaccessibile.
A Caprarola, uno di questi luoghi, è il seicentesco Convento di Santa Teresa. Un luogo dove misticismo, arte e natura la fanno da padroni. Un luogo che è sempre sembrato avulso dal tessuto sociale del paese, ma che invece, al contrario, ha svolto un ruolo fondamentale, sostituendosi, nel corso degli anni, agli inesistenti spazi di aggregazione per i giovani. Di ogni idea e pensiero. Allora, quest’anno, la prima cosa che mi sento di fare, è ringraziare questi frati carmelitani per averci salvato da una situazione per noi inattesa: vedersi negare, per la prima volta, l’utilizzo di Palazzo Farnese. Alla nostra richiesta di aiuto loro hanno risposto con il sorriso, ci hanno aperto le loro porte e, con la serenità che li caratterizza, sono riusciti a dare ancor più forza al nostro impegno, aiutandoci affinché anche quest’anno la nostra grande festa di teatro e musica abbia potuto realizzarsi. Con i nostri amici di Città del Guatemala sempre nel cuore.

Il Festival “Di Voci e Di Suoni”, infatti, oltre ad essere uno dei Festival più interessanti nel panorama musicale italiano, mantiene una forte connotazione sociale. La rassegna nasce nel 2008 nel ricordo di Maurizio Bruziches e Gianni Tossini, due persone scomparse prematuramente molto care alla Compagnia e a quanti hanno avuto il piacere di conoscerle. Il Festival li ricorda dunque ogni anno facendo rivivere per un mese le loro passioni: il teatro, la musica popolare e la sensibilità verso chi è meno fortunato.

Qualche ultima informazione: per il primo anno i biglietti del Festival potranno essere acquistati sia al botteghino al costo di 10€, sia presso l’Ufficio Turistico Comunale di Viterbo (0761 325992) e l’enoteca Bacco&C. di Caprarola (0761 645028) con diritti di prevendita. Infine, il Festival Di Voci e Di Suoni devolverà interamente il ricavato delle serate alle attività dell’Associazione Amistrada, di cui Maurizio Bruziches è stato co-fondatore, che opera a Città del Guatemala a sostegno dei ragazzi e delle ragazze di strada.

Qui sotto il programma completo della manifestazione che potete trovare con contenuti aggiuntivi, informazioni, videoclip e foto alla pagina facebook “Festival Di Voci e Di Suoni”:

– Domenica 24 luglio ore 21.30 Piazzale Santa Teresa – Giorgio Tirabassi in “Romantica”.

– Domenica 31 luglio dalle ore 21.30 (in collaborazione con Eco Sound Fest, Parco delle Scuderie Farnese) Il Muro del Canto in “Fiore de Niente”.

– Sabato 06 Agosto ore 21.30 Piazzale Santa Teresa – Metro Brousse in concerto.

– Sabato 13 Agosto ore 21.30 Piazzale Santa Teresa – Simone Mor in “Flamenco, esercizi di stile”.

– Sabato 20 Agosto ore 21.30 Piazzale Santa Teresa – Alfonso Antoniozzi e Antonio Poli in “Voci ‘e notte, viaggio musicale nell’Italia della melodia”.

Per maggiori informazioni: 0761/645028, www.compagniapeppinoliuzzi.it, pagina facebook “Festival Di Voci e Di Suoni” e twitter @Vociesuoni

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI