Canepina: Romeo e Giulietta(Tre) con un cast davvero speciale

Domenica 16 novembre in unico spettacolo pomeridiano ore 18.30, la compagnia teatrale “Integramente”, porta in scena a Canepina al Centro Fabrizio De Andrè, lo spettacolo “Romeo e Giulietta (Tre)”, liberamente tratto dall’opera di William Shakespeare e diretto da Chiara Palumbo e Paolo Manganiello. Propone un evento che è opera dell’associazione culturale Astarte di Viterbo, con il patrocinio di Unindustria e con il supporto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Viterbo. Astarte ha già curato laboratori di teatro integrato promossi presso strutture pubbliche e private, che hanno coinvolto persone diversamente abili, educatori e volontari. La compagnia teatrale “Integralmente“ firma il suo debutto un anno fa con “Edipo Re(ietto)”, a Viterbo a Piazza San Lorenzo, con l’attrice Daniela Poggi. E’ guidata da Paolo Manganiello, attore, regista, storico del teatro, operatore e formatore teatrale, e da Chiara Gabriella Palumbo, attrice, regista, operatrice e formatrice teatrale. Nella realizzazione di questo spettacolo la coppia si mette alla prova, costruendo un “Romeo e Giulietta” di Shakespeare, con un cast di attori sui generis formato da 26 neofiti della scena, facenti parte del laboratorio teatrale. Il pubblico, potrà assistere a Canepina ad un evento singolare. Romeo e Giulietta (Tre) uno spettacolo nel quale persone diversamente abili e volontari provenienti da esperienze di vita diverse, potranno sperimentare nella recitazione la propria espressività artistica, finalizzata al benessere individuale, alle relazioni interpersonali e di gruppo, all’integrazione e all’azione sociale su problemi di territori e ambiti specifici. La recitazione li rende tutti protagonisti. Il laboratorio Astarte non è un’attività per attori professionisti ma sviluppa le capacità espressive e performative proprie di ogni persona. Giulietta e Romeo non è da considerarsi semplicemente uno spettacolo ma un processo e progetto integrato sul territorio. Vale la pena essere in tanti a Canepina e goderselo pienamente.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI