Caffeina, Concita De Gregorio: Mi sa che fuori è primavera

concita

Una domenica mattina Mathias, ingegnere svizzero-tedesco ed ex marito di Irina Lucidi, la protagonista del libro, rapisce le loro due gemelle Alessia e Livia e scompare; cinque giorni dopo muore suicida travolto da un treno in Puglia, e lascia alla ex moglie solo un biglietto: «Le bambine non hanno sofferto, non le vedrai mai più». E infatti Irina non avrà più notizie delle figliolette, nonostante le ricerche e le indagini e l’ampia attenzione dei media.

Si tratta di un fatto di cronaca del 2011 dal quale Concita De Gregorio ha preso spunto nel suo ultimo libro Mi sa che fuori è primavera, thriller psicologico edito dalla casa editrice Feltrinelli. La giornalista presenterà il suo libro a Caffeina sabato 27 giugno alle 21 in Piazza San Lorenzo a Viterbo.

Capire come affrontare la solitudine e il dolore dopo una tragedia, per poterli superare e continuare a vivere è lo scopo dell’opera della De Gregorio. Attraverso il ritratto di Irina, coraggiosa e fragile, ha raccontato la vicenda di una donna che ce l’ha fatta, che non ha lasciato cadere le redini, che, senza nulla dimenticare, ha sentito un’altra primavera arrivare e ha svoltato, imboccando la via del ritorno alla vita.

Concita De Gregorio è una giornalista e scrittrice italiana. Firma di punta di Repubblica, è stata direttrice dell’Unità dal 2008 al 2011.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI