Caffeina a Civita Castellana: 14 passeggiate tra storia e cultura

Caffeina a Civita Castellana: 14 passeggiate e visite guidate nei luoghi naturali e storici: 14 passeggiate e visite guidate.
Dal 24 giugno al 4 luglio Civita Castellana entra a far parte del ricco programma di eventi di Caffeina. La manifestazione dell’estate viterbese si arricchisce della collaborazione con il Comune di Civita Castellana e, per suo tramite, delle molte associazioni locali che accompagneranno turisti e curiosi a spasso per i sentieri naturalistici dell’Agro Falisco e per le bellezze artistiche e architettoniche della città della ceramica.
“Iniziamo quest’anno una collaborazione con Caffeina coinvolgendo in prima battuta le associazioni legate all’ambiente e al territorio – ha spiegato l’assessore all’Ambiente e alla Cultura di Civita Castellana, Vanessa Losurdo – ci è stato chiesto di proporre eventi diurni durante le date del festival e noi abbiamo risposto con una serie di passeggiate per far scoprire al pubblico di Caffeina Civita Castellana con i meravigliosi luoghi naturali e storici dell’Agro Falisco. Ci auguriamo che questo sia soltanto l’inizio per una interessante collaborazione con il festival. Ringrazio Siat Sistemi Integrati Archeologia e Territorio, Argilla Turismo Agro Falisco,Active Media e Sentieri Falisci che si sono resi disponibili per la realizzazione degli eventi”.
Ecco tutto il programma degli eventi di Caffeina a Civita Castellana.
Venerdì 24 giugno 2016 alle 9:30: Dalla Madonna delle Piagge al pianoro del Vignale. Durante il percorso numerose tombe falische scavate nel tufo. Proseguendo nel tragitto, incontreremo l’antica porta Lanciana. Giunti nel fondo della valle seguendo il percorso del Rio Filetto giungeremo nella località “Pereto”. Lungo il tragitto vedremo la bellissima porta Borgiana (XV sec.). Infine Arriveremo al sito archeologico “Vignale”, che in epoca falisca l’area è stata il primo insediamento e successivamente divenne l’acropoli dell’antica Faleri.
Sabato 25 giugno 2016 alle ore 10:00. Living History – Una storia falisca.. Una compagnia di 15 attori racconta una storia realmente accaduta, alternandosi agli approfondimenti di una guida esperta. Una storia falisca unisce la bellezza di un luogo incontaminato, l’escursionismo, l’approfondimento storico e l’intrattenimento. Per il visitatore è un’esperienza suggestiva, divertente e sensoriale.
Sabato 25 giugno 2016 alle ore 15:30: escursione alla “Mola di Biscotto”. La Mola di Biscotto è una delle poche attività ancora visitabili e visibili insieme ad alcune vasche per concerie, delle innumerevoli attività agricole e artigianali che si svolgeva ai margini del nucleo abitato cioè all’interno dei valloni delle Forre che servivano oltre che da naturale percorso di fondovalle, per i collegamenti verso l’entroterra cimino e romano.
Domenica 26 giugno 2016 alle ore 9:00: escursione a “Grotta Porciosa”. Le forre di Rio Filetto fanno da scenario naturale ad una interessante concentrazione insediativa che affonda le proprie origini già nel tardo periodo del ferro passando per l’intero periodo falisco-romano presente con numerose necropoli, per concludersi nel basso medioevo con l’insediamento murato del pagus di Grotta Porciosa.
Domenica 26 giugno 2016 alle ore 9:30: le grandi tagliate della via Amerina.
Lunedì 27 giugno 2016 alle ore 9:00: Cattedrale di Santa Maria Maggiore, Forte Sangallo, Centro Storico e Museo della Ceramica.
Martedì 28 giugno 2016 ore 9:30: le industrie ceramiche e le bellezze di Civita Castellana. Il Distretto Industriale di Civita Castellana rappresenta la principale area industriale della Provincia di Viterbo. Le specializzazioni produttive caratterizzanti il Distretto Industriale di Civita Castellana sono quelle della produzione di articoli igienico-sanitari (ceramiche sanitarie e arredo bagni), stoviglierie e piastrelle. Dopo la visita di un’industria ceramica locale seguirà tour tra le bellezze del territorio di Civita Castellana, tra cui il centro storico, il Forte Sangallo, Il Museo della Ceramica e la cattedrale cosmatesca.
Mercoledì 29 giugno 2016 alle ore 9:30: Valsiarosa – Pizzo Jella e Isola Conversina.
Giovedì 30 giugno 2016 alle ore 9:00: Cattedrale di Santa Maria Maggiore, Forte Sangallo, Centro Storico e Museo della Ceramica.
Venerdì 1 luglio 2016 alle ore 10:00: passeggiata lungo la Via Amerina (ingresso Cavo degli Zucchi)
La via Amerina si staccava dalla Cassia nella valle del Baccano e, attraverso l’antico ager faliscus, metteva in comunicazione Roma con l’Umbria, prendendo nome dalla città di Amelia (Ameria). La via Amerina è, in sintesi, una strada romana che attraversa il territorio falisco, conservando l’eco profondo dell’età medievale e della tradizione cristiana; in tal senso, è riuscita ad assorbire le memorie storiche ed artistiche delle aree interessate, offrendo il punto di riferimento per l’identificazione di un preciso itinerario culturale ed ambientale.
Sabato 2 luglio 2016 alle ore 9:00: Escursione a “Grotta Porciosa” e alle ore 9:30: dalla Madonna delle Piagge al pianoro del Vignale.
Domenica 3 luglio 2016 alle ore 10:00. Living History – Una storia falisca e alle ore 15:30: Escursione alla “Mola di Biscotto”
Per il dettaglio degli eventi, iscrizioni e costi si può consultare il sito caffeinacultura.eu o scaricare l’app con tutto il programma del festival.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI