Caffeina 3 luglio/Vito Mancuso Tullio Solenghi & Trio d’Archi e tanto altro

Il penultimo giorno di Caffeina Festival scorre tra premiazioni autorevoli: il Polis per il made in Italy, le presentazioni dei libri con gli stessi autori e tanto spettacolo.
Alle 18.00 alla Biblioteca del Circolo Cittadino la scrittrice viterbese Marta Tempra racconterà come il borgo di Civita di Bagnoregio diventa una fiaba solidale “Civita per Emergency: libri turismo e solidarietà.
Alle 19, nel cortile Holden, lo scrittore Filippo La Porta presenta Indaffarati (Bompiani)
Alle 19.45 la scrittrice genovese Sara Rattaro presenta il libro Splendi più che puoi (Garzanti),
Un thriller estivo quello uscito dalla penna di Paola Rinaldi: Sani da morire (Sperling&Kupfer) è ambientato in una località di villeggiatura amata dagli anziani.
In piazza San Lorenzo alle 20.45 un ouverture teatrale di Simone Perinelli su testi di Giorgio Nisini con le musiche di Massimiliano Setti.
Sempre qui, in piazza San Lorenzo, a seguire ci sarà lo spettacolo di Tullio Solenghi & Trio d’Archi di Firenze: agli archi viene affidata l’esecuzione del Divertimento di Mozart, a cui si unirà l’eclettico attore e regista per dare vita a un connubbio di ironie, emozioni, facezie ed arguzie.
Alle 21, nel cortile del Palazzo dei Priori Vito Mancuso presenta Dio e il suo destino (Garzanti), un saggio che vuole condurrre il lettore alla scoperta di una divinità completamnte partecipe nel processo umano.
Carlo A. Martigli in piazza del Fosso alle 21.30 presenta La scelta di Sigmund (Mondadori): un giallo ambientato nei luoghi del Vaticano del 1903 e che vede l’uso del metodo psicanalitico (e del suo inventore, Sigmund Freud) per risolvere il caso.
In piazza del Plebiscito Fabio Canino parla della sua Rainbow Republic (Mondadori): una Grecia del futuro, schiacchiata dal default economico, conquistata dalla comunità omosessuale globale.
“Spegnete Facebook e baciatevi”è l’invito, nonché titolo dell’incontro – alle 23, nel cortile Holden – di Paolo Crepet:
Alle 23.30 al cortile di Palazzo Gentile proiezione del film La Pazza Gioia.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI