Buy Lazio: la Tuscia incontra i buyers internazionali

Dal 15 al 18 settembre la diciannovesima edizione del workshop turistico internazionale Buy Lazio, che si terrà , nella Sala Tempio di Adriano,di Roma. L’iniziativa è promossa e organizzata da Unioncamere del Lazio e dalle singole Camere di commercio del Lazio, in collaborazione con l’Enit, la Regione Lazio, tramite l’Agenzia del turismo, e con il coinvolgimento delle associazioni di categoria di settore. Il Buy Lazio 2016 si conferma come un’opportunità dove il sistema-Lazio potrà essere valorizzato in tutti i suoi punti di forza: dall’attrattività turistica del vasto e ricco patrimonio storico, artistico e culturale, alle risorse naturalistiche e paesaggistiche, dal mare alla montagna, dalle coste ai giardini, dai parchi naturali alle produzioni tipiche enogastronomiche. Partecipano alla XIX edizione 69 buyers, provenienti dai mercati esteri e 108 sellers del Lazio accreditati. Venerdì 16 settembre si svolgerà la giornata degli incontri BtoB tra buyer e seller gestiti attraverso la piattaforma telematica di agenda on-line, con già 1.400 appuntamenti fissati tra buyer e seller. Al termine del workshop seguiranno due giornate, sabato 17 e domenica 18, dedicate ai tour nelle province del Lazio, per far conoscere ai buyer.
Per la provincia di Viterbo sono 18 le imprese partecipanti: Agriturismo Poggio di Montedoro (Montefiascone), Agriturismo Sensi (Tuscania), Agriturismo Borgo Podernovo (Bolsena), Agriturismo Il Torrino del Povile (Graffignano), B&B Torre di Vico (Viterbo), B&B L’Incontro(Viterbo), Castello di Proceno, Hotel Antico Borgo di Sutri, Hotel Relais Falisco (Civita Castellana), Terme Hotel Salus (Viterbo). Inoltre i tour operator: InTuscia, Promotuscia, Quarto Spazio, Stop in ITaly, Tuscia in Fabula, Tuscaland, Celsi Guest House, Cencelle in Tour. ll tour nella Tuscia proporrà sabato 17 due tematiche la Via Francigena e le terme: si parte da Bolsena, per poi raggiungere Montefiascone e quindi percorrendo il basolato dell’antica via Cassia, la zona termale del Bagnaccio e di Viterbo, inclusa la visita al centro storico.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI