Scuola alberghiera forma ambasciatori della Tuscia in Germania

Una cucina alberghiera

Sta per partire una nuova fase del progetto “Ambasciatore del buon vivere e viaggiare nella Tuscia” che ha portato al gemellaggio fra la Scuola alberghiera di Viterbo e la Brillat Savarin Schule di Berlino. Il progetto che ha come partner insieme alla Provincia di Viterbo, il Club Unesco Viterbo Tuscia, la Camera di Commercio di Viterbo, l’Agenzia Ombrellone di Berlino e l’associazione “Di Tuscia un po’”, è rivolto a formare ambasciatori della Tuscia in Germania, dove i produttori locali avranno l’opportunità di commerciare e vendere i propri prodotti grazie alla collaborazione degli allievi della prestigiosa scuola berlinese.

Dal 13 al 19 novembre si svolgerà a Viterbo ed in altri Comuni della Tuscia un workshop formativo al quale parteciperanno delegazioni della Brillat Savarin Schule e dell’agenzia “Go Europe” di Berlino. Il workshop servirà per fare un bilancio dell’attività svolta nel 2014 e sviluppare i programmi futuri legati alla partnership fra la Scuola alberghiera di Viterbo e la scuola di formazione per cuochi ed operatori dell’ospitalità più grande della Germania, che ha organizzato nei mesi scorsi degli stage formativi nella Tuscia per i propri allievi. 

“Si tratta di un progetto che come Provincia di Viterbo abbiamo  sostenuto da subito – è il commento dell’assessore con delega alla Scuola alberghiera Franco Vita – che ha già permesso importanti occasioni di promozione della Tuscia in Germania. Nel mese di maggio abbiamo avuto il piacere di ospitare gli studenti tedeschi presso la nostra Scuola alberghiera, i quali si sono cimentati nella preparazione di pietanze a base di prodotti tipici locali. Nel mese di settembre invece, una delegazione della nostra Scuola alberghiera ha partecipato a Berlino ai festeggiamenti per l’anniversario della Brillat Savarin Schule offrendo una degustazione dei piatti tipici della Tuscia. Siamo quindi dell’idea che questo progetto vada necessariamente potenziato, programmando nuove attività ed incentivando lo scambio delle buone pratiche fra Viterbo e la Germania. Questo workshop – conclude Vita – sarà utile per ideare e sviluppare nuove strategie di collaborazione, a tutto vantaggio della promozione e commercializzazione delle nostre tipicità”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI