Blera, per San Martino 23 cantine aperte

Cantine Blera

Vino in primo piano in questo mese di novembre. Blera è uno dei Comuni della Tuscia che darà risalto ai sapori tipici locali. Con la settima edizione di “Per San Martino ogni mosto diventa vino“, in programma dal 7 al 9 novembreBlera è pronta a inondare il palato dei visitatori con i sapori tipici della sua antica tradizione culinaria.

Saranno ben 23 le cantine aperte per l’evento organizzato dalla Pro Loco di Blera in collaborazione con il Comune e inserito nel coordinamento delle Feste dell’Olio della Tuscia promosso da Camera di Commercio e Provincia di Viterbo: 18 le cantine per pranzo e cena e altre 5 cantine aperitivo e degustazione.  Ma anche altri Comuni daranno via ad altre manifestazioni

I piatti tipici della cucina blerana, abbinati al vino novello, saranno dunque serviti nei caratteristici ambienti scavati nel tufo del centro storico e appositamente allestiti grazie all’impegno e al lavoro deicantinieri. Un rigido regolamento impone ai gestori l’utilizzo esclusivo di prodotti locali e di ricette tipiche paesane. I cantinieri saranno ufficialmente presentati in occasione dell’inaugurazione della festa venerdì 7 novembre alle ore 18 in Piazza Santa Maria.

Questi i nomi delle cantine pranzo e cena: Er Grottone, La Cantina de Geppino, La Vincella der Drago, Cantina der Mulinaro, Cantina della Balestra, Cantina dei Briganti, Cantina del Bastaro, Cantina del Buongustaio, Cantina dar Baffo, La Fiaccola, Da Mariooo…, Cantina der Cinghiale, Il Cantinone, Osteria del Tempo Perso, Cantina der Cavone, Osteria del Buttero, La Roccarella, Osteria der Passetto. Le cantine aperitivo e degustazione sono invece Poggio al Sasso, Dolce Merenda, Osteria de Giggialone, La Buca, Osteria del Vicoletto.

Le cantine saranno aperte a cena nei giorni 7, 8 e 9 novembre a partire dalle ore 19; l’8 e il 9 novembre anche a pranzo dalle ore 12. Tutti i contatti per prenotare il proprio tavolo e i menù completi di ciascuna cantina sono disponibili sul sito www.prolocodiblera.it.

Per chi non riesce a trovare posto nelle cantine, la Pro Loco allestisce in Piazza dei Papi il Tendone del Rifugiato, dove è possibile gustare carne alla brace, bruschette e vin brulé, il tutto accompagnato da ottima musica dal vivo. Cantine e Tendone effettueranno la raccolta differenziata totale e utilizzeranno soltanto stoviglie biodegradabili o lavabili a ogni utilizzo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI