Bassano Romano vicino agli sfollati del terremoto

Lanciata la raccolta di beni di prima necessità a favore delle popolazioni colpite dal terremoto del 30 ottobre scorso. Dopo le diverse iniziative di solidarietà messe in campo dal coordinamento istituito tra l’Amministrazione Comunale, la Protezione Civile, l’Avis e l’Associazione Pro Loco a seguito del sisma di Amatrice, Bassano Romano non si ferma e continua ad essere vicino alle persone che stanno vivendo il dramma.

E così il coordinamento ha avviato di nuovo la raccolta di beni di prima necessità presso i vari esercizi commerciali del paese e presso la sede dell’Avis per poi consegnare direttamente nei luoghi del terremoto i generi che vengono raccolti. La raccolta sarà attiva fino a sabato prossimo (12 novembre), per poi verificare le eventuali ulteriori necessità.

Intanto, quattro volontari della sezione locale della Protezione Civile si sono recati a Force (Ascoli Piceno) nel campo allestito per gli sfollati. A portare sostegno e solidarietà i quattro volontari Enza Ferri, Lucia Muscella, Andrea Giansanti e Davide Luciani, sempre in prima fila quando si tratta di aiutare gli altri.

“Cerchiamo – dicono dall’Amministrazione Comunale – di essere ancora vicini a quelle popolazioni colpite dal tremendo terremoto con iniziative concrete. E questo è possibile grazie al lavoro e all’impegno delle associazioni di volontariato che si sono subito messe a disposizione delle persone in difficoltà. A loro va il nostro più sentito ringraziamento per quello che fanno. E’ anche attraverso le loro attività e il loro contributo che si rafforza il senso di comunità e di solidarietà che rende una società migliore e che vuole rimettere al centro il ruolo della persona”.

yuri.gori@comune.bassanoromano.vt.it

 

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI