Bassano Romano: misure e incentivi per valorizzazione del centro storico

Valorizzazione, crescita e promozione. Sono questi i principi che hanno guidato l’Amministrazione Comunale del Sindaco Emanuele Maggi verso l’approvazione di alcune misure per il centro storico di Bassano Romano. Il Consiglio comunale ha approvato, infatti, importanti provvedimenti volti a favorire investimenti e crescita proprio del centro storico. Provvedimenti che riguardano sia cittadini sia attività commerciali.
L’Amministrazione Comunale ha modificato i regolamenti TARI (Tassa sui rifiuti) e TOSAP (Tassa Occupazione del Suolo Pubblico). In particolare, le utenze domestiche ricadenti nel centro storico (zone A1 e A2 del Piano Regolatore), occupate da giovani compresi tra i 18 e i 35 anni di età che ivi stabiliscono la loro residenza anagrafica da zone diverse, compresi altri Comuni, pagheranno 1,00 Euro di TARI per 3 anni.
Dall’altra parte, chi effettua lavori di rifacimento del tetto, manutenzione ordinaria e straordinaria delle facciate, sostituzioni di infissi negli immobili ricadenti nel centro storico (zone A1 e A2 del Piano Regolatore) per i quali è necessario occupare il suolo pubblico con ponti, steccati, pali di sostegno, scale, è esentato dal pagamento della TOSAP.
Per quanto riguarda il commercio, è stata confermata l’esenzione fino al 2019 dal pagamento della TARI per le nuove attività commerciali che apriranno nel centro storico (zona A1 del Piano Regolatore) nel 2017, così come è previsto l’abbattimento del 50% sull’applicazione della TARI per tutto il 2017 per le nuove attività commerciali che apriranno nel centro storico (zona A2 del Piano Regolatore).
“Le misure che abbiamo approvato – commenta il Sindaco Emanuele Maggi – sono al centro del programma elettorale presentato ai cittadini e questi sono i primi provvedimenti. Siamo consapevoli dell’importanza della valorizzazione del nostro centro storico e abbiamo voluto sin dall’approvazione del nostro primo bilancio iniziare a mantenere alcuni impegni presi con i nostri elettorali. Adesso, stiamo valutando eventuali ulteriori provvedimenti che vanno in questa direzione”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI