Nuovo bando Microcredito e Microfinanza (Fondo futuro)

Dal giorno 21 Novembre 2017 si possono presentare le domande per le due sezioni Fondo futuro e Sezione speciale Liquidità Sisma. L’avviso pubblico è stato approvato con determinazione G15813 del 20/11/2017.
La dotazione finanziaria di Fondo futuro ammonta a 31,5 milioni di euro per finanziare progetti di auto impiego.

Il fondo si rivolge a Microimprese già esistenti (ditte individuali, società di persone, s.r.l.s., con l’aggiunta nel presente bando delle s.r.l. a capitale ordinario).

Si rivolge inoltre a Microimprese ancora da costituire e a tutti gli altri titolari di partita IVA che abbiano difficoltà di accesso al credito bancario. I soggetti beneficiari potranno richiedere il finanziamento da € 5.000 ad € 25.000, fino ad 84 mesi, incluso l’eventuale preammortamento. Il tasso fisso del mutuo chirografario è dell’1% annuo; il rimborso avviene in rate mensili costanti posticipate.

In tutti i casi:
– non sono previsti costi aggiuntivi per il beneficiario (spese di istruttoria, commissione di erogazione incasso, penale di estinzione anticipata);
– non possono essere richieste, a sostegno del finanziamento, garanzie reali, patrimoniali, finanziarie e personali;
– per i ritardi di pagamento viene applicato un interesse di mora pari al 2% annuo.

Sono ammesse al beneficio le seguenti spese:
– spese di costituzione per le imprese ancora non costituite alla presentazione della domanda,
– canoni di locazione per un massimo di 6 mesi,
– consulenze nel limite del 20% del totale delle spese tenute ammissibili,
– retribuzione dipendenti e soci lavoratori delle cooperative entro il limite massimo di 6 mesi e comunque entro il limite massimo del 50% delle spese ammissibili,
– costituzione e gestione di una rete di distribuzione o altre spese correnti connesse con l’attività d’esportazione (art. 1 comma 1 regolamento de minimis),
– acquisto di veicoli destinati al trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano tale trasporto per conto terzi (art. 3 comma 2 regolamento de minimis).

Presso la sede Confimprese di Viterbo (sita in via Gargana 34, numero di telefono 0761/326210) è possibile avere assistenza su eventuali richieste di ammissione al bando tramite il soggetto erogatore FIDIMED indicato nell’elenco disponibile sui siti www.lazioinnova.it e www.lazioeuropa.it.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI