Banda larga quattro comuni viterbesi nella prima fase

Dove non arrivano i giganti della telecomunicazione, è la Regione a cercare di rimuovere con “digital divide” il distacco tra chi ha accesso alle tecnologie dell’informazione e chi no. Il programma di accesso alla banda larga coinvolge il territorio viterbese, con quattro comuni che saranno al centro dalla prima fase degli interventi attuativi. Entro fine 2015, la banda larga dovrebbe arrivare a Montalto di Castro, Vetralla, Civita Castellana e Montefiascone. Per realizzare la copertura, Infratel assegnata a Telecom Italia. In totale, saranno 23 i comuni laziali interessati.
La seconda fase, che prenderà il via dal prossimo anno, avrà come oggetto altri 20 comuni della Regione: tra questi Capodimonte, che dovrebbe essere raggiunto dalla banda larga a fine 2015.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI