“Augusto città e territorio”: un convegno al Palazzo Comunale di Nepi

Nei giorni 26 e 27 maggio si terrà presso il Palazzo Comunale di Nepi il Convegno Internazionale “Augusto. Città e territorio, potere e immagini: l’esempio del Latium e dell’Etruria meridionale”.

L’’idea della manifestazione nasce per celebrare il ritorno a Nepi di una testa marmorea raffigurante Augusto capite velato, che dopo circa 40 anni è stata restituita dal Museo del Parco del Cinquantenario di Bruxelles.
La scultura era stata rubata negli anni 70’ del secolo scorso per poi finire in Svizzera ed essere acquistata in buona fede dai Musées royaux d’Art et d’Histoire del Belgio.

Grazie alla collaborazione fra le istituzioni, nel 2016, la testa di Augusto ha potuto ritornare al suo luogo d’origine ed è attualmente in esposizione all’interno del Museo Civico di Nepi.

Il tema del Convegno si sviluppa dalla considerazione che tra le diverse iniziative promosse in occasione del bimillenario di Augusto, fortemente incentrate sul ruolo del princeps a Roma e sul suo rapporto con alcune Regiones italiane, è mancato ad oggi un momento di riflessione sulla fase augustea dei territori più prossimi a Roma, ed in particolare dell’Etruria meridionale e del Latium.

Il convegno intende, quindi, presentare una serie di contributi che, spaziando dal tema del popolamento e dell’organizzazione dei territori a quelli della munificentia pubblica e privata e della diffusione dei motivi della propaganda augustea, vuole offrire un ulteriore contributo alla conoscenza di questa importante fase storica dell’’Etruria meridionale e del Latium e del ruolo svolto da questi territori a favore del consolidamento del nuovo ordine imperiale, tema rispetto al quale una specifica appendice storica sarà infine dedicata al rapporto tra Augusto e il potere.
Ingresso libero. Fb: Museo Civico Di Nepi.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI