Ass. Kyanos: urge un locale per aiutare i bambini del sisma

Le grandi catastrofi naturali risvegliano in ognuno di noi il senso di fratellanza e solidarietà.
E mentre la terra continua a tremare nel centro Italia, non si ferma il lavoro dei volontari.
L’associazione Kyanos, sempre attenta alle problematiche che riguardano la maternità e la prima infanzia, ha organizzato in questi giorni una raccolta di materiale per bambini e neonati, giunto sabato a destinazione tramite i volontari della Misericordia.
E’ stato indirizzato inoltre un programma di assistenza psicologica per far fronte alle ferite più profonde, quelle dell’animo, un sostegno essenziale e notevole, rivolto naturalmente non solo ai bambini ma a tutta la popolazione devastata dal tragico evento.
A questo punto però per proseguire con altre iniziative è indispensabile individuare un luogo al chiuso nella zona tra Vetralla e Viterbo, dove poter assemblare e quindi poi smistare la grande mole di articoli che perverranno, visto l’enorme consenso che l’ iniziativa ha riscosso nella precedente raccolta.
<< Il nostro contributo non può e non deve fermarsi qui, perché c’è bisogno purtroppo di un supporto continuo non solo oggi ma soprattutto nei prossimi mesi e anche oltre!>>. Ribadisce Marta Nori, presidente dell’associazione Kyanos, appellandosi alla sensibilità delle amministrazioni locali e di tutti i cittadini della provincia, affinché sia possibile reperire quanto prima un magazzino e quindi proseguire con la raccolta e altre importanti iniziative. Parola d’ ordine: PERSEVERANZA e SOSTEGNO!

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI