ASL Viterbo: controllo liste di attesa e nuovi percorsi appropriati

Asl di Viterbo, in sede di conferenza lunedi scorso ha illustrato i nuovi percorsi aziendali di cardiologia, di gastroenterologia e per la gestione delle patologie vascolari.
“Le tre reti- si prefiggono di migliorare l’offerta dei servizi, anche con un incremento delle prestazioni erogate e con una maggiore disponibilità di accesso tramite il Cup. Tuttavia, la soluzione al problema dell’accesso al sistema sanitario passa necessariamente e prioritariamente tramite la revisione dei percorsi e una appropriata verifica delle richieste. Ed è questo che intendiamo fare- ha puntualizzato il Direttore Generale Daniela Donetti.
Le attività sono parte integrante del riesame complessivo, in corso presso l’azienda sanitaria viterbese, dei processi clinico assistenziali, così come previsto nel Piano strategico condiviso nella conferenza dei servizi che Asl ha tenuto lo scorso mese di dicembre.
Tre gli obiettivi principali: il miglioramento della qualità dell’assistenza, il miglioramento dell’accessibilità e dell’orientamento al cittadino una efficienza dei sistemi a garanzia di una maggiore sostenibilità economica.
-Il terzo obiettivo – ha spiegato Donetti – è conseguenza del raggiungimento dei primi due.Le reti si integrano tra di loro interagendo con le altre. Nello specifico, i percorsi per la gestione delle patologie vascolari e quella gastroenterologica sono anche parte integrante della revisione e della realizzazione in atto delle reti chirurgica e oncologica.Inoltre – ha concluso il direttore generale della Asl viterbese – intendiamo applicare i nostri modelli clinico assistenziali con precisi indicatori di verifica di esito e di processo e con l’individuazione di referenti per ogni modello che hanno il compito di presentare dei report trimestrali sull’andamento dei percorsi messi in campo. Tra questi figura il responsabile unico delle liste di attesa il quale, tra l’altro, ha il compito di gestire le liste aziendali e di renderle più trasparenti”.
In sintesi si avvia un processo di monitoraggio liste attraverso controlli e professionalità appropriati nelle tre reti delineate.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI