Asl, il dg Donetti: Belcolle diventa un hub della sanità viterbese

Luciano Costantini

Rifugge dalla banale e spesso negativa politica degli annunci, Daniela Donetti, direttore generale dell’Azienda Sanitaria Viterbese. “Non mi piace proclamare risultati che non ci sono o non ci sono ancora. Posso però dire che stiamo rispettando il programma che ci siamo dati nel 2015”. In una pausa delle Conferenza dei Servizi, la manager, insieme ai capi dipartimento dell’ospedale di Belcolle, illustra soprattutto quelli che saranno i prossimi obiettivi dell’Azienda sanitaria. Primo tra tutti il completamento del blocco operatorio che sarà pronto entro marzo. Una struttura nuova e tecnologicamente innovativa (persino una Recovery room dove il degente “sosterà” dopo l’intervento per controllarne le reazioni). Poi altri interventi per migliorare la qualità del servizio. Sul tavolo ci sono 20 milioni di euro che rientrano nel piano triennale 2016-2018. La priorità è ancora e sempre quella di tagliare le liste di attesa. “La strada da percorrere – ha indicato il direttore Donetti – è quella che passa per la tecnologia e l’innovazione. E su queste due piattaforme che dobbiamo investire. E sulle quali poggiano altri cinque progetti: un distretto sanitario integrato nel quale entreranno altri cinque mini distretti; un piano delle performances cioè dei risultati da conseguire; un sforzo a fare sistema con altri soggetti come 118, Vigili del Fuoco, aziende locali per gestire le emergenze; la collaborazione con le associazioni del volontariato; la valutazione congiunta insieme ai sindacati delle varie situazioni. La parola d’ordine è “fare sistema”. E il polo ospedaliero di Belcolle lo sta facendo accentrando i servizi di altre realtà provinciali in modo da migliorare la qualità di quello viterbese. Una sorta di rivoluzione copernicana dove i tanti satelliti sanitari ruotano e contribuiscono al miglior funzionamento del pianeta centrale. “Belcolle che diventa un hub della sanità viterbese”, potendo adesso contare anche su pool medico-chirurgico di assoluta avanguardia e su attrezzature tecnologicamente avanzate.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI