Arte in Biblioteca. Marco Tonelli e la pittura Bacon

TONELLI

Dopo Elena Pontiggia e il suo “Mario Sirioni”, il nuovo incontro di Arte in Biblioteca è dedicato al libro di Marco Tonelli “Francis Bacon – Le atmosfere letterarie”. L’appuntamento è per venerdì 8 maggio alle 17.30 presso la sala conferenze della Biblioteca Consorziale di Viterbo in viale Trento .

Il libro di Tonelli ripercorre la pittura di Francis Bacon attraverso le sue fonti letterarie, letture di prosa e poesia che l’artista fece in vita. È un vero e proprio viaggio negli abissi, in quel groviglio insidioso e oscuro dal quale Francis Bacon traeva spunto per la creazione della sua arte. Bacon è stato un pittore irlandese del periodo dell’Espressionismo, del Surrealismo e del Cubismo. Nato a Dublino nel 1909, Bacon incarnò perfettamente il cliché dell’artista maledetto. L’alcol, il gioco, i debiti, tutto ciò contribuì ad accrescere quel groviglio di sensazioni e sentimenti che Bacon, con estrema padronanza, riuscì ad elaborare nel suo personale linguaggio pittorico. Adolescenza, giovinezza e maturità di Bacon si svolsero in anni di forte repressione sessuale radicando, così, in lui, la convinzione della sua diversità. Diversità e malattia sono infatti le caratteristiche di tutta la sua vita che sublimò, con inusuale potenza espressiva nei suoi quadri, gettando così in faccia al mondo tutto il suo male di vivere e la sua angoscia esistenziale. L’ossessione che Bacon riversa nelle sue tele è la stessa identica ossessione che egli vede nella propria vita: egli è i suoi quadri ed i suoi quadri si immedesimano con lui.

Marco Tonelli è un critico d’arte romano. È stato commissario Inviti XIV Quadriennale di Roma e Assessore alla Cultura di Mantova, dove attualmente vive. Con de Luca editore ha già pubblicato La piu mirabil cosa. Teoria della statua da Donatello a Rodin, Pino Pascali. Catalogo generale delle sculture 1964-1968 e The Art Horror Picture Show.

A moderare l’incontro sarà Pietro Boschi, critico d’arte si occupa principalmente di arte novecentesca e dal 2013 e membro della Delegazione Viterbese del FAI (Fondo Ambiente Italiano). Consulente di Storia dell’Arte per il Consorzio delle Biblioteche di Viterbo, ha all’attivo diversi articoli tra i quali si menzionano quelli su Pino Pascali e Piero Manzoni pubblicati sulla rivista Biblioteca & Societa. Un suo saggio critico sulla pittura di Beppe Madaudo e stato pubblicato dall’editore Armando nel 2013.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI