Arrivano i Magi alla Grotta del Presepe Vivente di Sutri

Il 6 gennaio, alla Grotta, arrivano i Magi raggiungendo la Capanna della Natività partendo dalla Cattedrale di Sutri.
Con l’arrivo dei Magi il Presepe Vivente di Sutri rivive l’immagine completa della Sacra Natività nel Parco Archeologico dell’antichissima Necropoli etrusco-romana gioiello della Tuscia Viterbese, unico in Italia per la sua particolare ambientazione.
Il 6 gennaio, ultimo giorno di rappresentazione, il teatro naturale ripropone i quadri di vita quotidiana della Palestina di allora.
Per tutto il percorso che si snoda dall’Anfiteatro Romano fino al Mitreo, i visitatori potranno ammirare figuranti in costume d’epoca, donne, uomini e bambini intenti a svolgere i lavori e i giochi quotidiani, guardie romane con il loro accampamento e personaggi in continuo movimento che li coinvolgeranno in un viaggio affascinante; sarà davvero difficile restare impassibili davanti alle tombe e alle grotte adibite ad antiche abitazioni, mentre una piacevole musica di sottofondo accompagnerà i fabbri che lavorano il ferro, i soldati romani e i fornai intenti a cuocere il pane.
Un presepe posto in una posizione strategica, quella di Sutri, nei secoli snodo fondamentale per lo sviluppo della civiltà etrusca prima, e di quella romana poi.
Un passato che il Presepe Vivente fa rivivere e mette ancor più in luce.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI