Ufficio Postale: l’app per saltare la fila in Posta

Un’importante aggiornamento per l’app “Ufficio Postale”: chi prenota il proprio turno allo sportello tramite smartphone e tablet può infatti scegliere di recarsi in ufficio postale anche il giorno successivo. A Viterbo il servizio è abilitato per tutte le operazioni, compreso il ritiro di posta raccomandata e pacchi, in cinque sedi: via Ascenzi (Viterbo Centro), piazza Dalla Chiesa (Viterbo 1), via Monte Cervino (Viterbo 2), via Alessandro Volta (Viterbo 3) e piazza Castel Dell’Ovo (Viterbo 5).

L’app “Ufficio Postale”, gratuita su Google Play e Apple Store, consente al cliente di programmare l’operazione e presentarsi in ufficio a ridosso dell’appuntamento, con una conseguente riduzione dei tempi di attesa. Una volta installata l’applicazione, che permette di accedere in mobilità a numerosi altri servizi come il pagamento dei bollettini, è sufficiente individuare sulla mappa l’ufficio postale di riferimento e, dopo aver selezionato la sede, cliccare su “prenota ticket”. A questo punto si aprirà una finestra con i servizi e gli orari disponibili disponibili per la prenotazione. Una volta scelto il giorno e l’orario di prenotazione, sullo schermo apparirà un ticket virtuale che indicherà il servizio prenotato, la data e l’ora dell’appuntamento. Arrivati in ufficio sarà sufficiente avvicinare lo smartphone all’erogatore dei ticket per confermare la propria presenza e mostrare il biglietto elettronico all’operatore.

Anche la nuova funzionalità di ritiro di raccomandate e pacchi in giacenza è semplice e intuitiva. Basta infatti inquadrare con la fotocamera il codice a barre contenuto nell’avviso di giacenza oppure digitare manualmente il codice e l’app indicherà lo stato della spedizione. In particolare sarà possibile conoscere la data a partire dalla quale la raccomandata o il pacco potranno essere ritirati, l’ufficio postale dove si trovano in giacenza e prenotare direttamente il ticket che dà accesso al proprio turno allo sportello.

L’app Ufficio Postale è pensata per tutti i cittadini e per scaricarla non occorre essere intestatari di conto Banco Posta o carte Postepay.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI