Apertura stagione venatoria nella Tuscia

La nota del presidente Fidc Lazio Aldo Pompetti in occasione dell’apertura della stagione venatori domenica 18 settembre.

Cari amici, ci siamo di nuovo. Un altro anno è trascorso e, dopo l’antipasto della preapertura, è tempo di calcare di nuovo i terreni in compagnia dei nostri amici più fidati, a due gambe e a quattro zampe. A nome di Federcaccia Lazio il mio ”in bocca al lupo” lo rivolgo a tutti gli amanti della caccia, non solo ai federcacciatori, per un’apertura di stagione che deve essere una festa per ciascuno di noi.

Senza pensare troppo al carniere, che specialmente al giorno d’oggi non riveste e non deve rivestire un’importanza particolare per chi pratica la nostra passione in maniera autentica e leale, il nostro augurio è che la giornata d’apertura trascorra all’insegna della correttezza nei confronti di tutti: selvatici, colleghi cacciatori – che di certo incontreremo durante le prime giornate della stagione – e degli altri utenti dell’ambiente.

Ricordiamoci che il 18 settembre è domenica non soltanto per noi cacciatori; portiamo quindi pazienza e diamo esempio di civiltà nel caso in cui dovessimo incontrare persone estranee all’attività venatoria.

Soprattutto ai più giovani, ma certamente non solo a loro, raccomandiamo prudenza e calma nel maneggio dell’arma, che è, sì, strumento della nostra passione ma non certo il fine ultimo di essa. Giudizio e perizia, pertanto, nell’uso del fucile, che deve avvenire sempre in condizioni di più totale sicurezza.

Con questo spirito, pertanto, auguro a ciascun cacciatore di trascorrere, domenica 18 settembre, un’apertura in completa serenità, godendo di tutte quelle emozioni che sono proprie di questa giornata particolare, portatrice di speranze e sogni ma anche, simbolicamente, segnale di un altro anno che è trascorso e di una nuova stagione che va ad incominciare.

Di nuovo in bocca al lupo.

Il Presidente Aldo Pompetti

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI