All’Unitus il Master “Crisis” su investigazione e sicurezza

Prende il via mercoledì prossimo 25 ottobre all’UNITUS il Master di I livello in “Scienze criminologiche e forensi, investigazioni e sicurezza”: dalle indagini al processo: andate e ritorni. I lavori cominceranno alle  9,30 Aula Magna  del rettorato di Santa Maria in Gradi. Dopo i saluti del Rettore  Ruggieri e del Direttore del Master Sterpa ci sarà l’introduzione del procuratore capo della Repubblica di Viterbo  Paolo Auriemma.  Tratterà  il ruolo e le attività del PM: indagini preliminari e processo. Saranno poi esaminati  due casi concreti. Il primo tratterà  l’omicidio della “CONTESSA DELL’OLGIATA” con la  riapertura del processo dopo 20 anni e condanna del colpevole. Interverrà anche l’avvocato Giuseppe Marazzita legale di Pietro Mattei marito di Alberica Filo Della Torre, professore ordinario Università di Teramo.  Il secondo caso si occuperà del “DC9 DI USTICA” l’aereo precipitato nei pressi dell’sola. Saranno valutate  le perizie, le testimonianze e le accuse di depistaggio. Ci sarà l’intervento dell’avvocato Alessandro Benedetti difensore di parte civile al processo, docente Università europea di Roma.

Il Master “CRISIS” ha una durata semestrale ( circa 50 lezioni) e fornisce le conoscenze teoretiche e pratiche volte a realizzare un percorso formativo finalizzato ad offrire a giovani laureati la possibilità di completare, perfezionare od acquisire competenze didattiche e scientifiche nelle tematiche attinenti ai fenomeni criminali e alle scienze forensi.

Ci saranno laboratori sperimentali dove i partecipanti lavoreranno su casi concreti utilizzando anche macchinari (macchina della verità, strumenti di misura della balistica  e simulazione dei processi, ecc..).

Per info: www.mastercrisis.it; segr.didattica.crisis@unitus.it – sterpa@unitus.it – 0761/357827 – 357838. Sarà consegnato un attestato di partecipazione; cfu 0,5 per gli studenti.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI