All’Auditorium il tenore Alessandro Fantini e il pianista Giovanni Velluti

Sabato 11 febbraio all’Auditorium dell’Università della Tuscia ​di Viterbo​ , si affiancheranno due giganti della musica romantica: Giuseppe Verdi, unanimemente posto al vertice del melodramma ottocentesco italiano, e Franz Liszt, compositore poliedrico, eccellente nella musica sinfonica, corale e strumentale e pianista mitico, che ha donato al suo strumento d’elezione pagine indimenticabili.
Nel concerto, di Verdi vengono eseguite celeberrime Arie da camera e da opere liriche; di Liszt tre noti Lieder su testi di Petrarca e composizioni pianistiche notissime e amate da pubblici di tutto il mondo, tra le quali la magistrale Parafrasi dal Rigoletto, prova eloquente della straordinaria ammirazione del musicista ungherese per il nostro maggiore operista.

Il tenore Alessandro Fantini e il pianista Giovanni Velluti, da molti anni attivi nel concertismo, in Italia e all’estero, hanno un curriculum pregevole e lunga esperienza interpretativa, a garanzia di un concerto certamente suggestivo e godibile.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI