Alla scoperta delle vicende geologiche del lago di Vico

 

Secondo la leggenda, il lago di Vico ebbe origine dalla clava che Ercole infisse nel terreno per sfidare gli abitanti del luogo, nessuno riuscì a rimuoverla. Quando lo fece Ercole, sgorgò un fiume d’acqua che andò a riempire la valle formando così il lago. Il lago di Vico è invece in realtà il risultato dell’attività vulcanica ed è quello che meglio ha conservato la caratteristica forma che ne testimonia l’origine.

Sarà possibile scoprire le vicende geologiche e umane del territorio del lago di Vico con un’escursione guidata da un geologo e un archeologo in programma domenica 30 luglio. L’appuntamento è alle 8.30 in località Poggio Nibbio a Caprarola. Si consiglia abbigliamento da escursione e pranzo al sacco.

Le esperte guide mostreranno le caratteristiche di questo affascinante lago, che per le sue peculiari caratteristiche naturali è incluso tra le aree di particolare valore naturalistico del Lazio e tra i biotopi di rilevante interesse vegetazionale in Italia. Elemento di particolare interesse è la faggeta “depressa” del Monte Venere, con faggi secolari sul versante orientale del monte a circa 530 m s.l.m., molto al di sotto del limite altitudinale tipico di questo consorzio vegetale nell’Appennino centrale.

Per informazioni e prenotazioni 345 3142315.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI