Al Teatro Caffeina confezionato il pacchetto di eventi per le feste natalizie

Donatella Agostini

Sono tante le iniziative, gli eventi e gli appuntamenti confezionati da Caffeina per Viterbo, quasi quotidiani per il periodo tra Natale e Capodanno, che si terranno presso i locali del nuovo Teatro Caffeina in via Cavour a Viterbo. Un programma importante di intrattenimento, divertimento e approfondimento dal 18 dicembre fino a fine mese, e  che si affianca all’imponente struttura del Caffeina Christmas Village, kermesse in pieno svolgimento e dal grande successo di pubblico. Viterbo è al momento invasa pacificamente da migliaia di famiglie che si immergono nella magia degli ambienti e degli scenari del Village, dislocati lungo il centro storico, con positive ripercussioni per il lavoro di albergatori e ristoratori.  All’interno del programma del Village, fatto di attrazioni stabili, l’organizzazione di Caffeina ha incastonato un ricco programma di eventi da “spacchettare” in base al proprio gusto personale, proprio come se fossero regali. «Dalle presentazioni di libri, alle letture per bambini, ed ospiti che raccontano l’attualità, si passerà a concerti e proiezioni di film, per arrivare al grande Capodanno di piazze», esordisce Andrea Baffo, presidente della Fondazione Caffeina Cultura,  alla conferenza di presentazione del 18 dicembre, svoltasi nella sede di piazza del Gesù. «Il  19 dicembre sarà una giornata importante dal punto di vista contenutistico, una giornata-tipo della manifestazione tradizionale estiva: alle 17, alla libreria del Teatro Caffeina in via Cavour, ospiteremo Marco Cappato, personalità in prima linea a favore dell’eutanasia, e questo in un momento di attualità cruciale, vista la nuova legge sul biotestamento. A seguire uno degli scrittori più quotati in Italia, Paolo Di Paolo, che presenta il suo libro “Vite che sono la tua”. Il fatto di poter realizzare una giornata del genere nel mese di dicembre è la realizzazione del nostro sogno, quello di avere una Caffeina diffusa lungo tutto l’anno». Molto atteso nella serata del 22 dicembre, a Teatro Caffeina, è il concerto gospel di Natale con il gruppo BMVCabrio. E fitto è il calendareio di rappresentazioni teatrali per bambini che si svolgeranno nel Teatro Incantato del Christmas Village. Ma soprattutto saranno in molti a scegliere di festeggiare il nuovo anno con Caffeina nelle piazze del centro storico viterbese. «Abbiamo immaginato numerose attività per il Capodanno in piazza, nella cornice del Village che rimarrà aperto fino alle due di notte», continua Andrea Baffo. «Sarà una festa che si distribuirà su tre location: piazza San Lorenzo con la Caffeina Wind Orchestra; piazza del Gesù con i Cartoon Shock; infine a piazza della Morte, prima gli Swing Pics e a seguire le cover intramontabili eseguite dagli 88 Folli. Inoltre in piazza San Carluccio è previsto un dj set». Non solo musica, ma anche l’intrattenimento diffuso di  giocolieri, artisti di strada, trampolieri. «Venire a Viterbo  a Capodanno sarà come stare all’interno di un parco dei divertimenti culturale e urbanistico; uno dei rari casi in Italia in cui un parco di intrattenimento natalizio coincide con il centro storico monumentale medievale». A seguire l’intervento di Filippo Rossi, direttore artistico di Caffeina: «Abbiamo cercato di organizzare un grande Natale, non solo di allegria ma anche di approfondimento e di incontro. Avremo grandi nomi, come Pierluigi Pulixi, Paolo Crepet, Pierluigi Battista, Gianni Scipione Rossi. Nella sera del 23 dicembre proietteremo il film “Lo sguardo di Rosa”, documentario sul trasporto della Macchina. Siamo orgogliosi del lavoro fatto: malgrado la stanchezza, lo stress e la pioggia, la realtà Caffeina continua a crescere. E il programma che oggi presentiamo lo abbiamo immaginato non tanto come offerta turistica, quanto soprattutto come offerta ai viterbesi per i viterbesi. Per accedere basta soltanto venire e festeggiare. Mangiare in uno dei tanti ristoranti lungo il percorso, o usufruire dello street food, oppure cenare comodamente a casa». Un programma pensato innanzitutto per divertire, ma non ultimo per far crescere culturalmente la città anche in senso comunitario e anche in un periodo come quello natalizio. E dal 19 gennaio, è pronta a partire la stagione teatrale di Caffeina.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI