Al Teatro Boni di Acquapendente il 2018 inizia nel segno del rock-blues

Dopo la serata dell’ultimo dell’anno con Bustric, il 2018 del Teatro Boni di Acquapendente si apre nel segno della musica con il Torre Alfina Blues Winter, organizzato in collaborazione con l’associazione 6+6 e l’associazione Teatro Boni. Due serate di rock-blues in programma giovedì 4 e venerdì 5 gennaio, con la partecipazione di artisti di rilevanza nazionale e internazionale.

Nella prima, si esibiranno la Barbiani Band alle ore 21.30, seguita da Alessandro Pitoni & The Power Section. Jimi Barbiani si è esibito in importanti festival italiani ed europei. Il suono di Jimi, sulla scia del geniale chitarrista mancino di Seattle Jimi Hendrix, proviene direttamente dall’anima e si traduce in uno stile che richiama il vibrato profondo di Muddy Walters e la padronanza slide di Duane Allman. Uno stile umorale in cui si fondono tecnica e istinto e le note possono splendere di lirica bellezza o sgorgare in momenti di devastante energia rock-blues. Alessandro Pitoni, che ha partecipato a Sanremo 1993 nella categoria giovani con il brano “Camminando” e nel 1998 con “Dimmi dove è la strada per il paradiso”, proviene da una solida esperienza rock-blues e ha fondato nel 1990 i Bestaff con il chitarrista Daniele Bazzani. Il gruppo The Power Section nasce da un’idea del chitarrista di rilevanza nazionale Massimo Fumanti (Renato Zero, Mia Martini, Fiorella Mannoia, Ami Stewart) che ne fa parte con Maurizio Galli (basso) e Francesco Isola (batteria).

Nella serata del 5 gennaio saliranno sul palco gli Svedoniosrock per concludere poi con la rassegna di chitarra rock “Rock on the rocks”. Svedoniosrock è un potente trio orvietano formato da Emanuele Ranieri (basso e voce), Gabriele Tardiolo (chitarra) e Roberto Forlini (batteria). Iniziano a suonare insieme appena adolescenti, sulle tracce del rock dagli anni ’60 in poi. In trent’anni di attività gli Svedoniosrock hanno percorso tante strade, anche diverse, ma rimanendo sempre e volutamente segnati dallo stile dal quale provengono, affrontando ogni brano con una propria personalità e con la capacità di stravolgerlo e ricomporlo ogni volta in modo diverso. “Rock on the rocks” vede invece la partecipazione di sei chitarristi italiani di levatura nazionale e internazionale: Massimo Fumanti, Nicola Distaso, Rocco Zifarelli, Simone Sello, Mario Schillirò e Luca Casagrande. Si alterneranno sul palco proponendo classici del rock rappresentativi dell’evoluzione della chitarra elettrica. Saranno accompagnati dalla house band del Tuscia Blues Festival composta da Marco Vannozzi (basso), Andrea Rongioletti (tastiere), Francesco Isola (batteria) con i vocalist Fulvio Tomaino, Mark Shattuck ed Elena Maritano.

La peculiarità di questo evento tuttavia non si esaurisce nella sola proposta di un evento musicale di alto livello. Tale manifestazione mira infatti a catturare l’attenzione dei giovani, e di tutti gli appassionati di musica, anche con la cultura del buon cibo. Prima dei concerti, infatti, sarà disponibile un aperitivo-cena curato dal ristorante La Parolina di Trevinano, il quale garantirà l’utilizzo dei prodotti del territorio. Un connubio bella musica e sapori del territorio da non perdere.

Per informazioni: www.teatroboni.it – 0763.733174 – 334.1615504.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI