AgriCulture Festival : cultura natura immagini della Tuscia

Il Teatro Null – Officina Culturale della Regione Lazio presenta la quinta edizione di AgriCulture Festival – Energia verde per la scena. Il Festival è un progetto che valica luoghi di particolare bellezza. Un progetto artistico concepito come un laboratorio in movimento delle arti e del pensiero, della ricerca e del confronto con le radici. Un festival per riscoprire e collegare cultura e natura, la velocità e la scoperta della lentezza, lo sconosciuto e il normale, ed anche per immaginare il rituale, il mito e la magia.
In questa quinta edizione si vuole raccontare per immagini la Tuscia, un territorio tra i più belli e integri d’Italia, e approfondire la figura del Cantastorie. Per la parte fotografica, ci siamo affidati a un poeta della fotografia, Marco Scataglini (autore foto)specializzato nella ripresa d’immagini senza tempo, immagini che raccontano il territorio, ricorrendo a tecniche particolari come il foro stenopeico, la stampa cianotica, il bianco e nero. Per la figura del Cantastorie il maestro Daniele Mutino, ricercatore e compositore di musiche e testi, si propone di promuovere la rivalutazione della figura del cantastorie nel nostro tempo. Il cantastorie deriva da lontani precedenti, quali gli aedi e rapsodi greci, per passare ai menestrelli e trovatori nel Medioevo. Simili figure sono presenti anche nella cultura islamica, indiana e africana. A partire dal XIV secolo si allontanarono dalla letteratura più colta e contribuirono a diffondere in dialetto le gesta dei paladini carolingi della chansons de geste, argomento anche dell’Opera dei Pupi. Ebbero la massima fioritura nella Sicilia del XVII secolo e furono appoggiati dalla Chiesa con lo scopo anche di diffondere presso il popolo le storie dei santi e della Bibbia.
Il programma:
Giovedì 27 agosto ore 21,00 – Muvis Castiglione in Teverina
Inaugurazione Mostra Fotografica “TIMELESSSCAPES” il Tempo dell’Abbandono, del fotografo e scrittore Marco Scataglini con un suo intervento sulla fotografia stenopeica. La Mostra rimarrà visitabile per tutto il periodo del Festival. Presentazione del suo nuovo libro “In punta di piedi”, con letture a cura di Gianni Abbate. Degustazione vini. A seguire il Maestro Daniele Mutino in “Carovane”, itinerari musicali in narrazione, concerto per fisarmonica e voce.
Venerdì 28 agosto, ore 21,30 – Giardini di P.zza Col di Lana Lubriano
Presentazione del libro “Il giro della Tuscia in 80 giorni” di Marco Saverio Lo Perfido, con letture a cura di Gianni Abbate. Degustazione vini. A seguire proiezione del documentario “Il giro della Tuscia in 80 giorni”.
Sabato 29 agosto, ore 21,30 – Parco R. Mancini Casenuove Civitella d’Agliano
Il M° Daniele Mutino in “San Giorgio e il Drago”, spettacolo di cantastorie tra leggenda e cronaca contemporanea. Testi e musiche di Daniele Mutino. Cartelloni illustrati di Assunta Petrocchi. Degustazione vini.
Domenica 30 agosto, Podere Porcino, al Teatro Null Casenuove Civitella d’Agliano
Ore 18,00 La Compagnia Burattini Aldrighi presenta: ”Meneghino gran cuoco nel regno di Sempreallegri” di e con Valerio S. Saccà
Ore 20,00 Cena contadina a buffet
Ore 21,30 Il Maestro Daniele Mutino in “La nave e altre storie”, spettacolo di cantastorie, miscellanea di storie cantate per fisarmonica e voce.
Lunedì 31 agosto, ore 21,15 – Cortile del Palazzo Baronale Sipicciano – Graffignano
L’Ass. CTR presenta “Storie di terra #2” di G. Abbate con Gianni Abbate, Ennio Cuccuini e musiche dal vivo con il Maestro Fabio Barili. Degustazione vini.
Martedì 1 settembre, ore 21,30 – Muvis Castiglione in Teverina
Teatro delle Forme in “Veglia d’Amore e Divino” di e con Antonio Damasco e Valentina Padovan. Degustazione vini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI