Agli Speciali: Diego Fusaro con “Il Futuro è Nostro”.

fusaro

 La Rassegna degli Speciali, iniziata lo scorso mese di gennaio alla Biblioteca Consorziale di Viterbo, nel suo incedere mette in mostra sabato 28 marzo alle ore 17.30 un autore trentenne: Diego Fusaro, filosofo saggista, che presenta il suo libro “Il Futuro è nostro”. Un saggio edito da Bompiani costo 15 euro, che funge come un urto a quella realtà vissuta come situazione statica, all’abitudine di prenderne atto, anziché costruirne una migliore. Un richiamo, il suo, al  sistema economico in cui viviamo, che a differenza dei regimi del passato, non pretende di essere perfetto: semplicemente nega l’esistenza di alternative. Per la prima volta il potere non manifesta le proprie qualità, ma fa vanto del proprio carattere inevitabile. “Il primo compito di una filosofia resistente è ripensare il mondo come storia e come possibilità, creare le condizioni per cui gli uomini si riscoprano appassionati ribelli in cerca di un futuro diverso e migliore. A partire da questo pensiero in ribellione, si può combattere il fanatismo dell’economia: e, di qui, tornare a lottare in vista di una più giusta “città futura”, un luogo comune di umanità in cui ciascuno sia ugualmente libero” . Pensieri e parole, che Fusaro cercherà di riportare nel dialogo con il pubblico, esponendo un libro, che attraverso la ribellione mira soprattutto per una generazione come la sua a riprendersi il futuro. Il titolo ne è la sana conferma.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI