Acquapendente: giovani studenti ospiti con Intercultura

Ad Acquapendente sono arrivati da pochissime settimane sei giovani ragazzi stranieri con il programma Intercultura. L’associazione Intercultura è una ONLUS fondata nel 1955 che promuove e finanzia programmi scolastici internazionali con l’obiettivo di promuovere il dialogo interculturale e contribuire alla costruzione di una nuova educazione alla pace.
Ogni anno migliaia di famiglie aprono le porte a studenti provenienti da tutto il mondo per un periodo che va dalle quattro settimane ai dieci mesi. Ad arricchirsi non sono solamente i ragazzi ma anche le famiglie che scoprono nuove abitudini, una nuova cultura e soprattutto una nuova persona a cui voler bene e che entra a far parte della nuova famiglia.
I volontari di Intercultura lo fanno con il cuore per far conoscere i valori dell’associazione e per il piacere e la scoperta di nuove culture e nuovi modi di guardare il mondo. Sono loro a far conoscere i programmi nelle scuole, selezionano i candidati che vanno all’estero e le famiglie che accolgono gli studenti in Italia, li preparano a vivere l’esperienza e li assistono per tutta la durata del programma a titolo del tutto gratuito.
Acquapendente anche quest’anno si colora di nuove culture. I ragazzi che sono ospiti presso le famiglie locali sono Awika e Baifern di 16 anni entrambi provenienti dalla Thailandia. Jennifer di 15 anni e Greta di 16 anni invece vengono dall’America, la prima da Las Vegas e la seconda studentessa da Los Angeles. Elias 16 anni studente delle isole Faroe e infine Milla, studentessa di 17 anni proveniente dalla Finlandia. I sei giovani studenti sono ospiti nella zona di Acquapendente, Onano, Trevinano e Torre Alfina, dove frequentano le scuole locali, oltre a seguire un corso di lingua e cultura italiana due pomeriggi a settimana dalle ore 16.30 alle ore 18:30.
Presenti nel territorio viterbese sono altre due studentesse, Catalina di 17 anni proveniente dal Cile, ospite presso una famiglia di Soriano nel Cimino e Cloe di 16 anni che viene dalla Cina, ospite a Vignanello.
Scegliere Intercultura è scegliere un nuovo modo di guardare il mondo. Il primo passo da compiere – sia per chi desidera accogliere uno studente, sia per chi desidera che il proprio figlio o la propria figlia trascorra un periodo all’estero – è mettersi in contatto con i volontari.
Per conoscere i programmi dell’associazione è possibile visitare il loro sito internet www.intercultura.it oppure contattare direttamente la presidente del centro locale di Viterbo Giampaola Pala al 347 9821027 o Valentina Dattolo al 340 7387213 che si occupa di programmi di studio all’estero. I volontari di Intercultura e le famiglie dei nuovi giovani studenti augurano un grosso in bocca al lupo per questa nuova esperienza di vita.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI