Acquapendente: civiltà contadina e artigiana anima il centro

Per il penultimo fine settimana di agosto Acquapendente si immerge nel passato, dove i canti popolari, i mestieri e le tradizioni di una volta la faranno da padrone.

È il Viaggio nella civiltà contadina e artigiana, con musica, mostre, mercatini, laboratori che animeranno le piazze e le vie del caratteristico centro storico da giovedì 20 a domenica 23 settembre.

Il programma della manifestazione.

Giovedì 20 agosto c’è il mercatino e scambio“Il Vintage è tra noi”; mostre fotografiche tematiche di Moica Piazzai e Fabio Polimadei; i “Canti popolari” a cura del coro Vox Antiqua e i “Maestri del Fare”; la visita alle Carceri Vescovili .

Venerdì 21 agosto è in programma“Carta, penna e calamaio – crea l’inchiostro e intingi il pennino per scrivere come facevano i nostri nonni”; l’incontro-dibattito “Ricchezze contadine: semi e biodiversità”, “Il Vintage è tra noi”: mercatino e scambio e le mostre fotografiche tematiche di Moica Piazzai e Fabio Polimadei; il convegno “La coltivazione della Canapa, una possibilità reale per il territorio”; il Moto Folk, musica e stornelli; la visita alle Carceri Vescovili e infine canti popolari e della tradizione contadina con il gruppo Semillas.

Sabato 22 agosto c’è “Il Vintage è tra noi” mercatino e scambio, le Mostre fotografiche tematiche di Moica Piazzai e Fabio Polimadei; la presentazione della legge sullo spreco alimentare e la presentazione del volume “Tuscia Slow” di Fabiana Eramo e il “Viaggio nel borgo attraverso il tempo

Domenica 23 agosto è in programma “Il Vintage è tra noi” mercatino e scambio e le mostre fotografiche tematiche di Moica Piazzai e Fabio Polimadei; “Le erbe della tradizione e i loro utilizzi” e la tombola Avis/Aido.

Per il programma completo http://www.comuneacquapendente.it/info-turistiche/eventi-e-folcklore/viaggio-nella-civilta-contadina-e-artigiana

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI