A Vasanello successo per la cerimonia in memoria di Vincenzo Quadracci

Riceviamo e pubblichiamo:

Straordinario successo per la cerimonia in memoria di Vincenzo Quadracci che si è tenuta stamattina a Vasanello.
La manifestazione, in commemorazione del vice brigadiere della Questura di Trieste, catturato, ucciso e gettato nella foiba di Equile Lipizzano il 25 maggio 1945, ha visto l’intitolazione di un cippo in suo ricordo nelle aiuole in piazza della Repubblica: “Uno dei luoghi più attivi dal punto di vista sociale – ha commentato il primo cittadino Antonio Porri – perché il ricordo di quell’eccidio perpetrato a danno dei nostri connazionali non venga mai dimenticato, e soprattutto perché le nuove generazioni conoscano dei fatti e degli episodi finora cancellati dai libri di storia.
E’ proprio per questo motivo che all’iniziativa hanno preso parte tutti gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e secondaria, che, in maniera composta e raccolta, hanno ascoltato gli interventi di tutti coloro che, dal palco hanno portato la loro testimonianza.
A partire dalla nipote di Quadracci, Dorotea, venuta appositamente da Trieste per partecipare alla cerimonia, al reduce da Pola, Angelo Angelini, fino al questore Lorenzo Suraci ed al presidente del comitato 10 febbraio, Maurizio Federici.
Tantissime le autorità civili e militari, oltre alle varie associazioni, presenti all’iniziativa, accompagnata dalle note della Fanfara della Polizia di Stato.
Un momento intenso di ricordo e di emozione, come quella che ha tradito il sindaco nel raccontare alcuni drammatici episodi relativi al periodo buio delle Foibe, che ha visto il sacrificio di 20000 italiani e l’esilio di 300.000.
L’evento, fortemente voluto dall’amministrazione comunale, coadiuvata dai ragazzi del Servizio Civile, è stato reso possibile anche grazie all’interessamento ed al supporto del Comitato 10 febbraio, che raccoglie soprattutto cittadini italiani che, pur senza avere un legame diretto o famigliare con le tragedie delle Foibe e dell’Esodo giuliano-dalmata, collaborano con associazioni culturali, scuole ed amministrazioni locali interessate a svolgere momenti di approfondimento sulla storia del confine orientale italiano.

Info: www.comune.vasanello.vt.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI