A Vallerano inaugura la casa oratoriale intitolata a S. Giovanni Bosco e S. Domenico Savio

Un evento culturale, l’incontro su “Dante e la misericordia”, inaugurerà sabato 16 dicembre, la nuova casa oratoriale intitolata a San Giovanni Bosco e San Domenico Savio, adiacente il santuario della Madonna del Ruscello di Vallerano.

L’iniziativa è della parrocchia S. Andrea Apostolo che, con questa manifestazione, intende dare il via a eventi culturali e ricreativi per la comunità. L’incontro di sabato, che si svolgerà dopo la messa delle 17.00, è dedicato al grande poeta fiorentino e al tema centrale del Giubileo voluto da Papa Francesco ed è organizzato in collaborazione con l’associazione culturale Tusciae20 di Viterbo, con il giornalista Giuseppe Rescifina e Simonetta Pacini.

Dante, nella “Divina Commedia” affronta con grande concretezza teologica il tema della misericordia, soprattutto nel III (Manfredi) e V canto (Buonconte di Montefeltro) del Purgatorio. Un aspetto particolare sempre riguardante la misericordia, viene trattato nel XXXIII canto del Paradiso in quella straordinaria preghiera che inizia “Vergine madre figlia del tuo figlio”.

“Sul tema della misericordia divina il poeta fiorentino esprime considerazioni teologicamente profonde ed esatte – afferma il cardinale Giovanni Battista Re in un articolo pubblicato sull’Osservatore romano –  Si tratta di altissima poesia, perfettamente corrispondente all’insegnamento cattolico sulla divina misericordia. Per Dante, Dio non solo è «l’Amor che muove il sol e l’altre stelle», ma è anche colui che «volentier perdona».

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI