A Tarquinia ”bagnini” a quattro zampe

cani bagnino

Da quest’estate i bagnanti che affollano il litorale della cittadina laziale hanno una sicurezza in più. Accanto alla presenza costante di assistenti bagnanti qualificati FISA, (Federazione Italiana Salvamento Acquatico), nei fine settimana prestano servizio volontario e a turno dieci unità cinofile di salvataggio, che pattugliano incessantemente la spiaggia, soprattutto nelle giornate di maggiore affollamento. Le unità sono composte ciascuna da un conduttore, dotato di apposito brevetto, e dal suo inseparabile compagno canino. I cani, tutti di razza Labrador e Golden Retriever, naturalmente adatte all’impiego acquatico, ottengono l’abilitazione solo dopo aver frequentato un impegnativo corso della durata di sette mesi, e dopo aver superato un esame a terra e in acqua. Immediatamente individuabili per la caratteristica pettorina che reca il loro nome, i simpatici pelosi rappresentano una vera e propria attrazione della spiaggia, soprattutto per i bambini, dai quali ricevono carezze e apprezzamenti. Durante le loro esibizioni dimostrative si può constatare la loro abilità nel portare al sicuro persone in pericolo di annegare. Un motivo in più per riflettere sull’amicizia assoluta e disinteressata che i nostri amici cani sono in grado di offrirci, soprattutto in questo periodo dove fanno notizia i tristi casi di abbandono. Oltre che a svolgere servizio di sorveglianza, prevenzione ed eventuale salvamento in acqua, con l’eventuale utilizzo di appositi ausili, come baywatch, ciambelle e il classico pattino a remi, i cani bagnino con i loro amici conduttori sono impegnati durante tutto l’anno in numerose manifestazioni di beneficienza, per raccolte di fondi e per la sensibilizzazione nei riguardi della balneazione sicura e consapevole. Eventi che richiamano ogni volta centinaia di appassionati, come il Dog Pride Day, che si svolgerà lunedì 10 agosto al lido di Montefiascone. “I nostri cani sono “bagnini” straordinari, e considerano l’attività di salvamento un gioco divertente e irresistibile”, afferma Moreno Bracaglia, istruttore cinofilo FISA. “Ma la loro abilità è frutto di mesi, in alcuni casi di anni, di duro lavoro e di sacrificio, anche da parte dei loro conduttori, che ringrazio come sempre per il loro impegno e per la loro disponibilità a mettere a servizio dei bagnanti il loro tempo e il loro amico a quattro zampe”.
Foto di Donatella Agostini

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI