A spasso nella selva oscura: 1 maggio nella Selva del Lamone

La seconda edizione di “Tra boschi e sassi”, escursioni di primavera presso la Riserva Naturale Selva del Lamone nel comune di Farnese, promuove per la giornata del 1 maggio la passeggiata dal tema “Macinando chilometri nella selva oscura”. L’appuntamento è alle 9 a Farnese presso Piazza del Comune.

La Selva del Lamone è un’area selvaggia ricca di storia e di bellezze archeologiche. La Riserva si estende su circa duemila ettari e nel suo territorio insistono una ricca biodiversità.  Al suo interno è presente un bosco aspro e selvaggio, ricco di ammassi lavici e siepi impenetrabili, boschi di querce, arbusti ed essenze aromatiche. Muschi e licheni crescono invece sull’antica lava vulcanica di 50.000 anni fa del vulcano Vulsinio che emerge in grandi rocce nella selva. Tra la flora è presente anche una ricca fauna: Le specie più comuni sono la volpe, la faina e il gatto selvatico, ma il re incontrastato di questo territorio è il cinghiale, mentre il simbolo della Riserva è il picchio rosso maggiore. Importanti anche le testimonianze archeologiche, con resti di necropoli, villaggi fortificati di vari periodi, fattorie e strade romane, pievi rurali, capanne di pastori e carbonai.

È necessario indossare scarpe e abbigliamento da trekking, portare con sé l’acqua e il pranzo al sacco. La partecipazione è gratuita, Per info e prenotazioni: 335 5307776 – 0761 458861.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI