A Expo in passerella Coldiretti Viterbo e il made in Tuscia

Sabato 11 luglio Coldiretti Viterbo day , con la partecipazione della confederazione viterbese al programma della settimana di animazione di “Lazio ad Expo” a Milano.
Viterbo si rappresenterà con il gruppo di donne in abiti d’epoca appartenenti all’associazione Fiordini di Montefiascone e con l’ormai famosa “Compagnia Lavandaie della Tuscia” di Bolsena.
La giornata di sabato si apre alle ore 10 con una Agricolazione a base di ciambelloni artigianali, crostate di marmellata, biscotteria secca tradizionale, pane e marmellata, latte, succhi di frutta e yogurt ciambelloni artigianali.
Alle ore 10:30 inizierà un evento Condifesa Lazio dopodiché, a partire dalle ore 12:30 è il momento del pranzo “I sapori della Tuscia” con tagliere di salumi e formaggi accompagnati dai mieli del territorio, lombrichelli con caregone affumicato, la frittata con gli strigoli, bruschette fai da te con creme e patè, asparagi al naturale, carciofini al naturale, cipolle agrodolce, melanzana a filetti, crema all’aglio rosso, crema di porcini, crema di carciofi tartufata, zuppa di ceci e rosmarino, spezzatino di agnello a buglione con patata, assortimento di frutta fresca tagliata, dolci secchi locali, pani regionali e focacce fatte in casa, alla presenza del comitato medico nutrizionista del dottor Carlo Iacovissi.
Dalle 15 alle 16:30 si continua con “Snocciolando”: la tradizione della coltivazione della nocciola come patrimonio, ricchezza e identità per il territorio, con degustazioni pasta di nocciole e Nellina con i prodotti della Coop. Agr. Capranica direttore Giacobbi Tullio, presidente Paolo Coletta, con visioni di filmati e diapositive.
Alle ore 16:30 inizia l’evento “La filiera del pesce di Bolsena ed il viaggio tra le specie ittiche del lago”, con focus sul museo territoriale e l’acquario di Bolsena con degustazione di prodotti della pesca e tipici del territorio, accompagnati dai vini della Tuscia, facenti parte del circuito Vulcanic Wines con la partecipazione di Imola Bellavita, biologa. In contemporanea l’aperitivo a km zero “alimentazione e gestione del tempo” con Carlo Iacovissi.
Dalle 20 alle 22 finale di giornata con la cena a base di prodotti tipici dello stesso menù del pranzo.
“Saremo presenti con alcuni dei nostri simboli più importanti per il nostro territorio, senza dimenticare che la tradizione è alla base dei nostri valori” ha detto il direttore di Coldiretti Viterbo Ermanno Mazzetti.
“Quella dell’Expo è un’occasione di visibilità senza uguali per il nostro territorio. Per questo Viterbo, così come hanno fatto anche le altre province del Lazio con i loro “tesori”, porterà i sapori della Tuscia ad Expo e li farà conoscere al mondo intero”, ha concluso il presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici.Tutto quanto viene posto in luce esalta la Tuscia e le sue eccellenze.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI