Open Day all’Unitus: oltre 600 ragazzi per conoscere l’Ateneo

open day

L’Open Day , la  giornata aperta a tutti i futuri studenti universitari,  anche stavolta ha vantato numeri straordinari per L’Università della Tuscia. Il Magnifico Rettore, prof. Alessandro Ruggeri, insieme ai Direttori di tutti i dipartimenti dell’ateneo, hanno ospitato presso L’Auditorium di Santa Maria in Gradi centinaia e centinaia  di studenti provenienti da tutta Italia. Di nuovo si è assistito a quel naturale disorientamento sui volti dei giovani ragazzi, che in questa fase della loro vita si trovano a fare i conti con il loro futuro, con un cambiamento necessario, che da qui a breve permetterà loro di iniziare un percorso di vita nuovo. Il discorso di apertura del Rettore nasce infatti come strumento di guida e rassicurazione per le future matricole. Diversi sono stati gli argomenti trattati , cercheremo quindi di mettere in luce i più importanti.

Quest’anno l’Università della Tuscia, dal punto di vista economico finanziario ha promosso due importanti agevolazioni: gli studenti che otterranno valutazioni superiori al 95 all’esame di stato avranno diritto ad importanti sconti sulle prime tasse universitarie, coloro che si matureranno con 100 e lode saranno invece totalmente esenti dal pagamento delle tasse. Sotto consiglio dei rappresentanti degli studenti, nasce invece la proposta subito accolta , sulle riduzioni delle tasse per coloro che si iscriveranno alla laurea  triennale e che abbiano già un fratello o una sorella che studiano presso l’ateneo. Sono due anni  che l’ateneo viterbese non aumenta la tassazione, la quale risulta essere tra le più basse in Italia. L’università è perfettamente collegata ad altri atenei regionali, nazionali ed internazionali , ha rapporti con aziende, associazioni ed ordini professionali enti e istituzioni, detiene centinaia di convenzioni con diverse aziende presso le quali è possibile svolgere attività di tirocinio, stage e  project work, in questo senso grande importanza occupa il nuovo sportello Porta Futuro inaugurato due giorni fa,  come strumento in grado di  rafforzare l’attività di placement e di orientamento non solo a Viterbo ma in tutta Italia e all’estero ”L’ Università, come dice la parola stessa, va nel mondo”. Inedito a tal proposito, è l’invito al Testimonial Day , la giornata dedicata all’incontro tra aziende e studenti, prevista per il 7 maggio 2016 ( data e luogo presto disponibili).

“L’università va affrontata con sacrificio, impegno e serietà, è un percorso che vi prepara per il futuro e quindi tutti i problemi che incontrerete non dovranno spaventarvi ma motivarvi a fare di più, il passaggio dalla scuola all’università non è facile ma se affrontato con determinazione, nella vita vi tornerà certamente utile” ed è in questo modo, con un fare amichevole e diretto che il rettore Alessandro Ruggeri apre un paragrafo del suo discorso dedicato al rapporto tra studente – docente , evidenziando come all’interno dell’Università della Tuscia questo rapporto venga tutelato, curato e migliorato giorno dopo giorno. La relativa grandezza dell’ateneo permette un livello di cooperazione migliore e gli studenti di questo sono oggettivamente soddisfatti. Il grado di soddisfazione è certificato dal sito Almalaurea che pone l’università viterbese seconda in Italia per la soddisfazione degli studenti. “Il servizio sempre più informatizzato e digitalizzato”, come precisa il rettore, “non potrà mai sostituire i rapporti umani”. A terminare l’incontro, sono state le descrizioni tecniche ed amministrative dei vari Dipartimenti che quest’anno, ancora di più rispetto agli scorsi anni, collaborano attivamente in progetti interdisciplinari. La giornata si è conclusa presso il chiostro, luogo di scambio e conoscenza, con il brunch offerto dall’università ,dove erano presenti gli stand informativi, gli studenti iscritti ed il personale tecnico  universitario.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI