Visioni di Sabato: 5 incontri sullo spazio urbano in Biblioteca

Si parla di urbanistica a Viterbo. Si discute di spazio urbano, di centri storici con spazi esterni e spazi vuoti. Ancora una volta è la Biblioteca Consorziale di Viterbo a mettere a fuoco una tematica vitale della modernità e ancora di più in una città come Viterbo, dove il centro storico vive un stagione di palese degrado. VISIONI DI SABATO: sarà un ciclo di 5 incontri, da marzo ad aprile, dedicati alle “letture urbane e idealiste” che si terranno il sabato pomeriggio nella Biblioteca di Viale Trento.

Ad aprire il ciclo di conferenze sarà Marida Talamona con il suo L’Italia di Le Corbusier (Electa 2012).  Un omaggio al grande architetto visionario Le Corbusier, di cui sono da poco ricorsi i cinquant’anni dalla morte. Marida Talamona archiettto, professore associato di Storia dell’Archiettura contemporanea a Roma Tre approfondirà l’intenso e prolifico rapporto con l’Italia,

Sabato 19 marzo, ci sarà l’incontro con Alberto Bretagna, star della critica contemporanea legata alle metropoli, al centro storico e alla diversificazione urbanistica; con lui si esamineranno nuove visioni di città, prendendo spunto dal suo ultimo libro Tic Tac City.

Il 9 aprile, doppio appuntamento con Mario Spada, architetto e urbanista e Mariateresa Aprile, curatrice del progetto “Visioni di Sabato”, che presenteranno il libro della Aprile La dimensione locale degli spazi pubblici dedicato allo spazio urbano e sull’uso dei centri storici in Italia, concepiti come spazi collettivi per una riappropriazione della vita pubblica e di relazione.

Proveniente dal catalogo della Johan & Levi – prestigiosa casa editrice di arte e architettura con la quale la Biblioteca di Viale Trento collabora da diversi anni – il 16 aprile verrà presentato il volume L’Arte nello spazio urbano, di Alessandra Pioselli, critico e curatore d’arte contemporanea, in una ricognizione della via italiana all’arte pubblica a partire dal 1968 ad oggi.

A chiudere questo percorso, il 23 aprile il giornalista Angelo Crespi (già ospite della Biblioteca nel palinsesto di incontri dedicati all’arte) presenterà il prezioso libro di Giuliana Bruno, l’Atlante delle emozioni, letteralmente un viaggio tra cinema, arte ed architettura in un tentativo originale di condensare in una mappa la storia culturale delle arti visive e dello spazio.

Curatrice del progetto e Coordinatrice degli incontri Mariateresa Aprile. “Che cosa è la città per noi ?” Calvino poneva questa domanda già nel 1982 osservando le trasformazioni della città che rendevano difficile viverle come tali. E’ solo il palcoscenico delle nostre vite sociali, il luogo in cui rifugiarsi dalla solitudine, il territorio fantastico in cui ambientare le nostre storie o il luogo fisico in cui corriamo da una parte all’altra, rincorrendo impegni o commissioni.... ” scrive la Aprile nella presentazione del progetto Visioni di Sabato. E il commissario Paolo Pelliccia, durante la conferenza stampa di presentazione, non ha potuto fare a meno di sottolineare, come una riflessione su questo tema possa essere illuminante nella nostra città, troppo spesso avulsa da una progettualità che vada oltre il semplice costruire palazzi.

[pp_gallery gallery_id=”45235″ width=”500″ height=”400″]

Ulteriori informazioni sulla pagina dedicata all’evento http://www.bibliotecaviterbo.it/2016/03/08/visioni-di-sabato/

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI