La Viterbese strapazza la Nuorese e torna al comando

Viterbese (4-4-2): Pini, Pandolfi, Fè, Cuffa, Dierna, Scardala, Mbaye Babacar, Selvatico (dal 73° Nuvoli), Invernizzi (dal 66° De Sena), Neglia, Bernardo (dal 76° Vegnaduzzo). In panchina: Mastropietro, Perocchi, Ansini, Pacciardi, Santeramo, De Sena, Pomante, Nuvoli, Vegnaduzzo. Allenatore: Federico Nofri.
Nuorese (4-4-2) Frasca, Tupponi, Danese, Bagaglini, Bianchi, Messina, Soumare, Biagiotti, Alonzi (dal 64° Pingitore), Verachi (dal 68° Nuovo), Del Sole (dal 54° Bezziccheri). In panchina: Matzuzi, Pingitore, Nuovo, Uccheddu, Bezziccheri, Mascaro. Allenatore: Marco Mariotti.
Arbitro: Vincenzo Madonia di Palermo.
Reti: 25° Invernizzi, 50° Selvatico (rig), 67° Neglia.

La 24ma giornata del girone G del campionato di serie D si apre allo stadio Enrico Rocchi per la Viterbese, chiamata a fare gli onori di casa con la Nuorese, formazione in crisi di risultati e pronta a mietere punti sul campo gialloblù per non perdere posizioni in graduatoria e restare in zona play-off. Ma anche l’obiettivo del team allenato da Nofri è quello di vincere per rimanere in alta classifica, scalzando dalla vetta il Rieti, oggi uscito sconfitto per 1 a 0 dalla trasferta a Olbia.
La partita inizia con gli ospiti che partono subito aggressivi, mentre la Viterbese si mostra un po’ contratta, commettendo qualche errore nei disimpegni difensivi. Le due formazioni si studiano e restano sulla difensiva, senza creare azioni valide per sbloccare il punteggio. Al 14° minuto, la Nuorese si porta in attacco e prova a sorprendere Pini con un tiro dalla distanza di Bianchi, che però finisce fuori. Al 17° minuto sono i padroni di casa a impostare la manovra con Mbaye, che dalla fascia sinistra crossa in area per Cuffa, che fa filtrare per Pandolfi, il quale calcia forte e centrale, trovando la deviazione in corner di Frasca. Il portiere sardo si ripete due minuti più tardi, bloccando una conclusione di Selvatico al limite dell’area di rigore. Al 25° minuto la Viterbese si porta in vantaggio con un’azione impostata da Mbaye, che dal fondo crossa sul secondo palo, dove Invernizzi di destro insacca la palla alle spalle di Frasca: 1 a 0.
I gialloblù prendono coraggio e si fanno vedere più spesso in avanti, schiacciando la squadra sarda nella propria metà campo. Al 36° minuto, la Nuorese scatta in contropiede con Soumare, che tira dalla distanza, trovando la parata sicura di Pini. Il primo tempo si chiude senza regalare altre emozioni, con la Viterbese che conduce per 1 a 0.
Alla ripresa sono sempre i gialloblù a gestire il possesso di palla e al 49° minuto Mbaye si procura un calcio di rigore, per un falla subito in area da parte di Danese, che viene espulso. Al 50° minuto s’incarica della battuta Selvatico, che di sinistro firma dal dischetto il 2 a 0.
Anche grazie alla superiorità numerica, la Viterbese controlla con autorevolezza il gioco e al 58° minuto dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Cuffa di testa manda di poco alto sopra la traversa. Al 64° minuto, Soumare commette fallo su Fé e viene espulso per doppia ammonizione, costringendo la Nuorese a rimanere in 9 uomini per tutto il resto della gara. Ne approfittano subito i padroni di casa per archiviare la pratica del match con la terza rete siglata da Neglia, che al 67° minuto infila la palla nell’angolo sinistro della porta difesa da Frasca.
A un quarto d’ora dallo scadere fa il suo ingresso in campo l’attaccante argentino Vegnaduzzo, che per la prima volta in questa stagione indossa la maglia gialloblù. E’ l’ultima azione degna di nota, prima della conclusione dell’incontro che ha visto la Viterbese dominare sulla Nuorese per 3 a 0. Un risultato prezioso per il team allenato da Nofri, che con questi 3 punti sale a quota 50, riconquistando il primato della classifica. Una posizione comoda da cui poter pianificare con serenità il prossimo derby in trasferta contro la Flaminia Civita Castellana, che oggi ha battuto per 1 a 2 l’Albalonga, conquistando punti d’oro in chiave salvezza.
(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI