Tuscania: visita a S. Maria Maggiore e San Pietro

san pietro

Nessun altro luogo come le due chiese di S. Maria Maggiore e S. Pietro, riesce a dare così grandi emozioni.

Il tempo sembra essersi fermato sulle loro linee architettoniche, sulle facciate finemente decorate e sui muri di tufo rosso logorati dal tempo.

Due grandi monumenti sfuggiti alle invasioni e al violento terremoto del 1971, che insieme al bellissimo centro storico, conservano il glorioso passato di una potente città etrusca, poi romana, rimaneggiata nel medioevo e ampliata nel ‘500.

Le testimonianze sono innumerevoli, dalle necropoli etrusche, ai resti di un edificio termale  romano, al centro storico medioevale con torri e fontane, alle grandi mura perimetrali miraolosamente ancora erette.  Durata 3 ore

Appuntamento
Domenica 7 febbraio, ore 10.00  a Tuscania (VT) sulla SP2 da Viterbo o Roma, prima di arrivare al centro abitato svoltare a dx e poi salire fino al punto più alto del colle all’ingresso della Chiesa di S. Pietro. Navigate a vista.

Condizioni
Minimo 15 partecipanti. Prenotazione obbligatoria.

Costo
Per i soci 5,00€ (il costo della tessera annuale  è di 10,00€).
L’entrata è possibile grazie al contributo di 2 volontari che, aprendoci le porte, ci permetteranno di visitarla.

Informazioni e prenotazioni
Sabrina

339 5718135  info@anticopresente.it    www.anticopresente.it

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI