Un ragionevole dubbio: le Ragazze di Koine al Palarte

Una giuria, composta da dodici donne, si riunisce per decidere sull’innocenza o sulla colpevolezza di un ragazzo accusato di omicidio. Durante il dibattimento in aula sono emerse prove schiaccianti, ma forse non è tutto così scontato come sembra, e, oltre ad ogni ragionevole dubbio, le giurate dovranno fare i conti anche con loro stesse. 

Liberamente ispirate dal film La parola ai giurati di Sidney Lumet, le Ragazze del laboratorio teatrale Koinè, portano in scena Un ragionevole dubbio, una versione moderna e tutta al femminile del capolavoro del 1957.

Per la regia di Stefano Sarra e l’aiuto regia di Alberto Ricci, saliranno sul palco Roberta Belelli, Daniela Campolieti, Cristina Donadoni, Katia Francescon, Raffaella Grandolini, Meriam Kermali, Italia Laratta, Ornella Marcucci, Annamaria Mazzini, Meikuai Tang, Donatella Vinotti, Francesca Zamparelli.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI